rotate-mobile
Attualità

Bassirou e Fallou, è gara di solidarietà: aperto un conto e avviata una raccolta fondi

La famiglia attende dalla Procura di Treviso il nullaosta per poter trasportare in Senegal le salme dei due ragazzi morti annegati lunedì sul Piave a Fagarè di San Biagio di Callalta

Bassirou Sarign Bop, il ragazzo 18enne che ha perso la vita lunedì pomeriggio nelle acque del Piave per tentare di salvare il fratello Fallou di 14 anni, oltre che un bravo studente era un ragazzo pieno di buona volontà; tant’è vero che proprio in questi giorni avrebbe iniziato un tirocinio formativo estivo, per rafforzare le sue competenze in ambito edile. L'impresa Bergamo Nello, di San Biagio di Callalta, che lo aveva ospitato per lo stage lo scorso maggio, aveva deciso di proporgli un periodo di ulteriore esperienza retribuita in azienda nel periodo estivo prima di  riprendere a settembre la frequenza scolastica per affrontare il 3° anno di studi e conseguire la qualifica professionale. Il banco di Bas, come lo chiamavano gli amici, a settembre però rimarrà vuoto. Ma il Centro Edilizia Treviso vuole riempirlo con un gesto di estrema solidarietà attivando una raccolta fondi sulla piattaforma di CentroMarca Banca.

«Bassirou era un ragazzo solare che qui aveva trovato una seconda famiglia - fanno sapere dalla Scuola Edile di Treviso. – Per questo oltre al nostro sostegno economico fin da subito ci siamo fatti interpreti di una volontà collettiva, sorta in modo spontaneo da parte di compagni di classe, insegnanti, genitori, della stessa Impresa Bergamo in cui Bas aveva svolto lo stage: aiutare la famiglia dei due poveri fratelli e sostenerla nella volontà di rimpatriare le salme in Senegal». I costi saranno sicuramente impegnativi ed è per questo che si è deciso di avviare nella piattaforma di iniziative sociali CMB4People di CentroMarca Banca il Crowdfunding “SOSTEGNO ALLA FAMIGLIA DI BASSIROU E DI FALLOU” per le spese funerarie.

«Tragedie di questo genere non dovrebbero mai accadere. Crea angoscia solo immaginarle – fa sapere il Direttore Generale di CentroMarca Banca Claudio Alessandrini. - Ci affianchiamo alla famiglia in questo tragico momento cercando di alleviare, attraverso la solidarietà, il profondo dolore che sta affrontando». Chi volesse contribuire alla raccolta fondi può accedere direttamente dalla piattaforma www.cmb4people.org, cliccare nell’area “SOSTEGNO ALLA FAMIGLIA DI BASSIROU E DI FALLOU” e fare una donazione che, come ormai assodato nel tempo grazie ai tanti crowdfunding di valenza sociale portati a termine su CMB4people, sarà destinata alla famiglia dei due fratelli.

IBAN: IT 97 R 08749 62180 000000469483

I costi di spedizione delle salme e i biglietti aerei per i genitori ammontano ad una cifra piuttosto ingente che si aggira attorno ai 10mila euro.

Domani mattina raccolta fondi di fronte alla scuola media

Il cordoglio per quanto accaduto a Bas e Fallou sta spingendo in queste ore la comunità senegalese ad aiutare concretamente la loro famiglia ma gli stessi giovanissimi sanbiagesi si stanno mobilitando. I genitori dei compagni di classe di Fallou hanno infatti organizzato per domani, giovedì 23 giugno, dalle ore 10 alle 11, davanti alla scuola media di San Biagio di Callalta una raccolta di offerte che saranno successivamente consegnate alla famiglia. In tantissimi, quando si è diffusa la notizia dell'iniziativa, hanno chiesto di voler partecipare a loro volta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bassirou e Fallou, è gara di solidarietà: aperto un conto e avviata una raccolta fondi

TrevisoToday è in caricamento