menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Biagio di Callalta: incontri con Zucca, Romero e Targhetta per promuovere la lettura

Il primo evento è in programma venerdì 28 settembre, in concomitanza con la giornata regionale dedicata alla lettura il cui tema quest’anno è "Leggere il paesaggio"

SAN BIAGIO DI CALLALTA Apertura con una maratona di lettura, chiusura con la consegna dei libri alle scuole, nel mezzo incontri con autori di successo. E’ questo in sintesi il Festival LIBeRi che, durante il mese di ottobre, animerà la vita culturale di San Biagio di Callalta. L’iniziativa, promossa da Amministrazione comunale, Gruppo Biblioteca, associazione Callis Alta e cooperativa Socioculturale, intende promuovere la lettura tra la cittadinanza. Il primo evento è in programma venerdì 28 settembre, in concomitanza con la giornata regionale dedicata alla lettura il cui tema quest’anno è “Leggere il paesaggio”: durante la maratona interverrà Marco Carniello, promotore dell’iniziativa culturale Pensieri in Circolo, con “Il paesaggio sopra, fuori e dentro di noi”.

Seguiranno tre incontri con l’autore, tutti di venerdì con inizio alle ore 20.45 presso la sala consiliare di piazza Tobagi: il 12 ottobre Giovanna Zucca presenterà in anteprima il nuovo libro “Noi due”; il 19 ottobre sarà la volta di Fulvio Luna Romero e “Prosecco Connection”, parole e musica con i Royal Acousti Live ft. Davide Artusato di El Cuento de la Chica y la Tequila; per finire, il 26 ottobre, con Francesco Targhetta che presenterà il libro “Le vite potenziali”, finalista del premio Campiello 2018. Sabato 27 ottobre la chiusura del festival presso il Centro commerciale Tiziano dove alle ore 16.30 si svolgerà la consegna dei circa 1.000 libri che verranno donati alle scuole nell’ambito del progetto “Regalaci un libro” promosso da Giunti editore.

Nel corso di ottobre, mercoledì 10 (ore 17), è in programma anche un’animazione con letture in biblioteca per tutti i bambini e un laboratorio su prenotazione per piccoli artisti. “E’ proprio la nostra Biblioteca che intendiamo valorizzare, in quanto, oltre a essere un luogo importante per la custodia del sapere, diventa un luogo di aggregazione, socializzazione e scambio di idee. Come Amministrazione la consideriamo il polo culturale della nostra comunità. Una vera ricchezza per i nostri cittadini, grandi e piccoli e il Festival LibEri, con la preziosa collaborazione del nostro Gruppo Biblioteca, è un progetto che vuole valorizzarla e uno strumento di promozione alla lettura” precisa l’assessore all’Istruzione Martina Cancian.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento