menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il vigneto ecosostenibile e miglioramento genetico della vite

Quarto e ultimo appuntamento di "Viticoltura a San Pietro di Feletto. Aspetti e problematiche 2019". Alle ore 20 presso l’aula magna della scuola primaria di Rua di Feletto

Domani, mercoledì 20 febbraio, quarto e ultimo incontro del ciclo “Viticoltura a San Pietro di Feletto. Aspetti e problematiche”, la storica rassegna dedicata alla vite e al vino, giunta alla 15ª edizione: alle 20, presso l’aula magna della scuola primaria di Rua di Feletto, si parlerà di “Il vigneto: visto dal campus enologico di Conegliano: alcune attività, programmi e prospettive”. Gli allievi della Scuola Enologica di Conegliano presenteranno alcuni studi propedeutici al vigneto ecosostenibile, mentre Riccardo Velasco, direttore del CREA-VE, il Centro di Ricerca per la Viticoltura di Conegliano, interverrà sul tema “Prospettive per la viticoltura del futuro dal miglioramento genetico della vite”.   

“Viticoltura a San Pietro di Feletto” è organizzato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con la Pro Loco. Gode dei patrocini del Ministero delle Politiche Agricole, della Regione Veneto, della Provincia di Treviso e dell’Ordine dei dottori Agronomi e dottori Forestali della provincia di Treviso. Partecipano e collaborano: Isiss Cerletti Scuola Enologica di Conegliano, Cirve, Città del Vino, Arpav, Crea, Università di Verona, Consorzio di tutela Conegliano-Valdobbiadene DOCG, Consorzio Colli di Conegliano DOCG, Consorzio Vini Venezia, CIA, Coldiretti Treviso, Confagricoltura Treviso, Copagri, CondifesaTV,  Strada del Prosecco e Vini dei Colli Conegliano-Valdobbiadene.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

Conegliano dà l'addio a "Mamma Africa": morta per Covid a 50 anni

Attualità

Covid, è morto Mario Guizzon: cognato di Tina Anselmi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento