San Zeno diventa zona residenziale: limiti per le auto e precedenza a bici e pedoni

L’intervento annunciato dal vicesindaco De Checchi comprenderà anche la messa in sicurezza degli incroci tra via Saccardo e via Rolandello e tra Strada Terraglio e via Saccardo

È stata approvata dalla Giunta comunale in via sperimentale - quale primo intervento nel quartiere in attesa delle definitive linee strategiche del Pums -  l’istituzione di una nuova “zona residenziale” nel comparto nord di via San Zeno.

Tale provvedimento andrà infatti a introdurre la precedenza a biciclette e pedoni, nell’ambito delle politiche di miglioramento del livello di sicurezza volute dall’Amministrazione, oltre al limite di velocità di 30 chilometri orari in via Dandolo, via Saccardo, vicolo S. Zeno, via Giovanni Rizzi, via Gerardo de Lisa, via Aleandro Gerolamo, via Rolandello, via Francesco Manzato, via Gustavo Modena, via Pietro Bembo, via Cima da Conegliano. Inoltre, verranno messi in sicurezza gli incroci tra via Saccardo e via Rolandello impedendo la sosta nelle immediate vicinanze dell’intersezione mediante installazione di elementi dissuasori. Infine, verrà istituito l’obbligo di svolta a destra all'intersezione tra Strada Terraglio e via Saccardo per chi proviene da via Saccardo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Nell'ambito degli interventi che verranno adottati in esecuzione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile l’istituzione della zona residenziale in questo comparto rappresenta il primo di una serie di interventi che l’Amministrazione andrà a realizzare per la protezione di pedoni e ciclisti oltre che per la tutela dell’ambiente attraverso il ridisegno complessivo della viabilità della zona - afferma il vicesindaco Andrea De Checchi - Questo intervento, al quale ne seguiranno altri in diverse aree del territorio comunale, dà avvio a quella che noi consideriamo una rivoluzione nell'approccio alla mobilità e che vede le esigenze di pedoni, ciclisti e ambiente prevalenti rispetto all'utilizzo dell’automobile. In questo senso, è doveroso ringraziare i cittadini del quartiere San Zeno e il presidente della commissione Lavori pubblici Giancarlo Da Tos per l’importante contributo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Treviso sta entrando nella terza fascia di emergenza»

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • La fortuna bacia un trevigiano: vinti 300 mila euro al "Miliardario"

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Questo è il periodo della zucca: 4 ricette tipiche buonissime

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento