Coronavirus, la comunità islamica di San Zenone dona 2mila euro al Comune

Il commento del sindaco Fabio Marin: «Il fare del bene non ha confini, ed è così che scopriamo di essere tutti meravigliosamente uguali con le nostre differenze»

Il municipio di San Zenone

L'associazione "Fratellanza" che riunisce la comunità islamica ha donato 2.000 euro al Comune di San Zenone degli Ezzelini per fronteggiare l'emergenza Covid-19. Questo il commento del sindaco, Fabio Marin: «C’è chi crede che la collaborazione tra Nazioni diverse non sia possibile, chi sostiene che non si debba aiutare un popolo in difficoltà, che non si debba accogliere migranti disperati, chi guarda l’altro con sguardo diffidente, sempre pronto a giudicare solo perché ha una provenienza diversa dalla propria, crede in un altro Dio, mangia in maniera differente. Eppure a San Zenone in questo mese tutti noi abbiamo ricevuto un grande insegnamento. La solidarietà, la fratellanza, non hanno confini, non hanno colori, religioni o lingue diverse. Il fare del bene non ha confini, ed è così che scopriamo di essere tutti meravigliosamente uguali con le nostre differenze. Grazie all’Associazione La Fratellanza di San Zenone, che riunisce la comunità musulmana del nostro territorio, per il grande gesto di donare 2000,00 euro al nostro Comune per far fronte all’emergenza in corso. Grazie».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Cocaina e marijuana in casa, brigadiere dei carabinieri in manette

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Covid, Zaia: «I dati in Veneto sono buoni, non meritiamo la zona arancione»

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Se n'é andata Paola Maiorana, voce storica delle radio private trevigiane

Torna su
TrevisoToday è in caricamento