menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il primo giorno di scuola

Il primo giorno di scuola

Avvio del nuovo scolastico a San Zenone: tra cantieri completati e altri in avvio

Inaugurazione della scuola di Liedolo. In partenza i lavori nella scuola di Ca’ Rainati

«Vi auguro di diventare campioni di gentilezza»: sono queste le parole con cui mercoledì 11 settembre il sindaco di San Zenone, Fabio Marin, ha inaugurato l’inizio dell’anno scolastico. Una mattinata iniziata al plesso del capoluogo dove sono ospitate le classi delle primarie di San Zenone e di Ca’Rainati (queste ultime provvisoriamente a causa dei lavori di ristrutturazione della scuola) e la secondaria. Presenti, oltre al sindaco, il vicesindaco Stefania Ziliotto, delegata all'istruzione, e la nuova dirigente scolastica, dottoressa Paola Zanon che ha portato il suo augurio a tutti gli studenti e dato così il via al suo nuovo percorso lavorativo nella comunità sanzenonese.

La mattinata è proseguita con l’inaugurazione delle scuole della frazione di Liedolo con cerimonia ufficiale, alza bandiera e Inno di Mameli e che ha visto la partecipazione anche degli Alpini e Protezione Civile, oltre ai rappresentati delle associazioni del Paese e di molti cittadini. A dare il via al momento ufficiale, con la tromba, il giovane Nicola Munarolo e i professori dell'indirizzo musicale hanno suonato l’inno. La scuola primaria di Liedolo è tornata infatti ad essere operativa dopo i lavori di miglioramento sismico ed efficientamento energetico. L’intervento ha permesso di dare anche un “nuovo vestito”, con colori vivaci e gioiosi, all’istituto.

Spiega il sindaco, Fabio Marin: «L’avvio di questo anno scolastico segna l’inizio dell’ultimo intervento di edilizia scolastica per San Zenone. Parliamo di circa 2.5 milioni di euro che il Comune ha destinato a interventi per la messa a norma delle tre scuole: quelle primarie di San Zenone costate circa 1.5 milioni di euro, quella di Liedolo per 471mila euro, e quella di Ca’ Rainati per 500mila euro. Mentre i primi due interventi sono già stati completati, a breve partirà il cantiere della scuola di Ca’Rainati e per questo l’amministrazione ha messo a disposizione un bus navetta per il trasporto degli alunni dalla frazione al capoluogo per tutto l’anno scolastico in corso, e cioè per il tempo necessario per eseguire i lavori. Colgo l’occasione per augurare agli studenti, agli insegnanti e anche alle famiglie, un buon anno scolastico il cui filo conduttore sarà, mi auguro, la crescita sia dal punto di vista formativo ma anche delle relazioni che rappresentano le basi su cui costruire il proprio futuro».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento