Electrolux, metalmeccanici in sciopero: «Su 900 operai meno di 150 al lavoro»

Giovedì 5 novembre la mobilitazione nazionale dei metalmeccanici indetta dai sindacati di categoria. Adesione vicina all'80% nelle medie e grandi aziende della Marca

Il presidio dei lavoratori davanti alla portineria

Adesione intorno all'80% per lo sciopero nazionale dei metalmeccanici di giovedì 5 novembre. All'Electrolux di Susegana presidio delle portinerie  dalle ore 4.30 del mattino fino alle ore 15 con l'entrata in fabbrica dell'ultimo turno di operai.

WhatsApp Image 2020-11-05 at 17.01.09 (1)-2

Invece delle 4 ore di sciopero previste a livello nazionale, Rsu e operai a Susegana hanno fatto 8 ore di mobilitazione, adottando lo sciopero di avvertimento nei confronti dei vertici aziendali. Su 900 operai sono entrati al lavoro meno di 150 operai precari o con contratti in scadenza. L'azienda è riuscita a tenere aperta solo una linea di produzione e a fatica. Pochissimi anche gli impiegati negli uffici, anche in buona parte a causa dello smart working.  Alta adesione anche nel gruppo Zoppas a Vittorio Veneto, dove oltre l'80% dei metalmeccanici ha scioperato. In questo caso erano mancate le assemblee informative, ma non l'azione della Rsu. Augustin Breda commenta con queste parole l'esito della mobilitazione: «Siamo soddisfatti dell'adesione tra i lavoratori. Il settore metalmeccanico, nonostante la crisi nazionale dovuta al Covid sta rispondendo bene. Soprattutto a Nordest decine di aziende sono in cerca di nuovi lavoratori o chiedono a chi sta già lavorando di fare straordinari. Quello che chiediamo con questa mobilitazione è che gli sforzi degli operai vengano riconosciuti dai vertici aziendali e non passino inosservati».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ressa per le scarpe Lidl corsa all'acquisto: esaurite anche a Treviso

  • Cocaina e marijuana in casa, brigadiere dei carabinieri in manette

  • Covid, Zaia: «I dati in Veneto sono buoni, non meritiamo la zona arancione»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Non pagano l'affitto, i proprietari cambiano la serratura e li chiudono fuori

Torna su
TrevisoToday è in caricamento