Scuola dell’infanzia Menegon: parte il cantiere per l’adeguamento antincendio

Verranno sistemati l’impianto elettrico e le uscite di sicurezza, mentre verranno realizzati ex novo un impianto di rilevazione incendio e delle rampe sulle uscite di sicurezza

E’ oramai imminente l’apertura del cantiere presso la scuola dell’infanzia Menegon, in via Mercato Vecchio a Montebelluna, che servirà ad adeguare l’edificio dal punto di vista dell’anti-incendio. L’adeguamento, seppur non obbligatorio in quanto la scuola rientra nella categoria “zero” che, secondo le attuali normative sull’antincendio nell’edilizia scolastica, è stato voluto dall’amministrazione in modo da completare gli interventi di questo tipo in tutte le scuole pubbliche del territorio montebellunese.

Si tratta di un intervento per il quale il Comune ha ottenuto un contributo di 34.500 euro da parte del Ministro dell’Istruzione, dell’università e della ricerca rispetto ad una spesa complessiva di 50 mila euro. Contributo che, per essere ottenuto, necessitava dell’aggiudicazione dei lavori da parte del Comune inizialmente entro la fine di febbraio 2020, poi prorogata a fine giugno ed infine alla fine di luglio 2020.

La giunta comunale di Montebelluna ha provveduto così lo scorso 26 giugno ad approvare il progetto definitivo esecutivo redatto dallo studio Consylio srl, con sede a Padova, ed in questi giorni i lavori sono stati affidati alla ditta Moro Antonio di Rovigo. L’intervento inizierà a breve, nel corso di luglio e richiederà anche il mese di agosto, così da essere completato entro l’inizio dell’anno scolastico 2020-2021. Le opere più importanti riguarderanno l’adeguamento dell’impianto elettrico, la realizzazione di un impianto di rilevazione incendio e l’adeguamento delle uscite di sicurezza con l’introduzione di rampe sulle uscite di sicurezza ad ovest.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Covid, un grafico divide l'Italia in province e Treviso finisce in "zona rossa"

  • Gennaio 1985 la nevicata del secolo: il grande freddo a Treviso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento