menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casa dell'acqua di Falzè, erogati 450 litri al giorno

Secondo i dati, nel corso del 2017, la “casetta” di Sernaglia ha distribuito in totale 164.100 litri di acqua naturale o gasata

SERNAGLIA DELLA BATTAGLIA Una scommessa vinta. A quasi tre anni dalla sua inaugurazione, avvenuta il 27 giugno 2015, la “Casa dell'acqua” di piazzale 14° Battaglione Bersaglieri “Sernaglia”, di fronte alla chiesa parrocchiale di Falzè di Piave, può dire di fornire un servizio che era realmente chiesto dalla cittadinanza e dai turisti. Lo confermano i dati secondo i quali nel corso del 2017 la “casetta” ha erogato in totale 164.100 litri di acqua naturale o gasata, con una media giornaliera di 450 litri finiti in bottiglie e borracce degli utenti. “Una quantità che forse, all'inizio di questo progetto, era inimmaginabile – commenta l'assessore comunale al bilancio Vanni Frezza, che ha seguito da vicino l'iniziativa – e invece l'offerta del servizio era giustificata dalla domanda, che come ci dicono i dati ufficiali esiste e che nella bella stagione iniziata a tutti gli effetti è destinata anche a intensificarsi vista la presenza di diversi turisti che scelgono di passare qualche ora lungo il Piave e che prima di scendere al fiume si riforniscono di acqua microfiltrata, refrigerata e, se lo desiderano, anche gasata”. Secondo l'amministrazione comunale, a favorire il successo dell'iniziativa è stata anche la decisione di mantenere bloccato il prezzo iniziale di 5 centesimi di euro per un litro di acqua naturale o frizzante.

“Avere una Casetta dell'acqua vicino alla propria abitazione significa consumare meno e ridurre le spese di trasporto perché l'acqua erogata proviene, filtrata e sterilizzata, dal nostro acquedotto” spiegarono nel giorno dell'inaugurazione il sindaco Sonia Fregolent e l'assessore Frezza. Parole che ora trovano attuazione nei numeri: la quantità di acqua erogata nell'ultimo anno ha consentito, a conti fatti, di risparmiare 109.400 bottiglie di plastica da 1,5 litri l'una, pari a 3.280 chili di plastica e 33.640 di anidride carbonica. “Numeri che fanno molto bene alla salubrità del nostro territorio” concordano Fregolent, Frezza e l'assessore comunale all'ambiente Angela Marsura.

Il progetto, a costo zero per il Comune, è stato realizzato dall'Amministrazione di Sernaglia in collaborazione con la ditta Stop&Go. L'acqua si può acquistare con denaro contante o attraverso apposite schede ricaricabili. Le istruzioni per acquistare l'acqua sono riportate sulla casetta stessa.

                                                                                                                                                                      

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento