rotate-mobile
Domenica, 3 Marzo 2024
Attualità Sernaglia della Battaglia

Sernaglia a sostegno della famiglie: ecco bonus bebè e doni ai nuovi nati

Il sindaco Villanova: «Una nuova vita è sempre motivo di gioia, siamo consapevoli che l’impegno emotivo ed economico non sono facili da affrontare, soprattutto da soli»

«Ogni bambino che nasce è un segno di speranza e di futuro. Rappresenta una gioia non solo per la famiglia ma anche per la nostra comunità». Con queste parole il sindaco Mirco Villanova, a nome dell’Amministrazione Comunale e della comunità sernagliese, accoglie i nuovi nati. Parole contenute nella lettera che, insieme ad un libricino, da quest’anno, saranno inviati in dono ad ogni nuovo nato. Nella lettera il Sindaco comunica anche la nuova iniziativa di sostegno delle famiglie. L’Amministrazione Comunale ha, infatti, istituito il “Bonus Bebè” destinato all’erogazione di un contributo una tantum spendibile presso farmacie e esercizi aderenti del Comune, per l’acquisto di beni di prima necessità legati alle nascite nel corso dell’anno 2022. Il contributo è dedicato alle persone e ai nuclei familiari residenti nel Comune con bambini nati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022 e che siano in possesso di attestazione Isee di valore inferiore o pari a 30.000 euro. Il Bonus Bebè comunale verrà elargito in forma di buoni spesa ed è cumulabile con altri contributi regionali o statali erogati alle mamme (ad es. assegno di maternità dell’INPS).

Possono presentare domanda per il “Bonus Bebè” le persone o i nuclei familiari residenti nel comune di Sernaglia della Battaglia (può presentare domanda un solo componente per nucleo familiare residente); che hanno la cittadinanza italiana oppure di uno Stato appartenente all’Unione Europea oppure di uno Stato non appartenente all’Unione Europea e possesso di Permesso di soggiorno CE di lungo periodo in corso di validità; con Isee in corso di validità inferiore o pari a 30.000 euro che deve tenere in considerazione anche il nuovo nato. Il figlio o la figlia deve essere nato/a nel periodo 1 gennaio 2022 - 31 dicembre 2022 oppure in caso di adozione o affidamento preadottivo il figlio deve essere iscritto nel nucleo familiare di riferimento nel periodo specifico (anno solare 2022).

L’importo massimo ed una tantum assegnabile a ciascun richiedente e per ogni nuovo nato, viene definito in base al valore Isee:  da 0 a 10.000 euro, contributo di 300 euro; da 10.001 a 20.000 euro, 200 euro; da 20.001 a 30.000 euro, 100 euro. I buoni spesa del Bonus Bebè comunale possono essere utilizzati solo per acquisti dedicati al neonato e potranno essere spesi presso gli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa, di cui all’elenco pubblicato sul sito internet del Comune. Tra i beni di prima necessità rientrano le spese alimentari, i prodotti per la prima infanzia, particolari generi alimentari disponibili presso le farmacie. Gli stessi buoni dovranno essere usufruiti dai beneficiari entro e non oltre 1 anno dalla nascita del figlio. Le modalità di presentazione delle richieste si trovano sul sito del Comune (www.comune.sernaglia.tv.it)

«Vogliamo essere vicini alle famiglie sernagliesi che hanno ricevuto il dono di avere un bambino – afferma il sindaco Mirco Villanova –, perché è un dono anche per la nostra comunità. Anche una nuova vita è sempre motivo di gioia, siamo consapevoli che l’impegno emotivo ed economico non sono facili da affrontare, soprattutto da soli. Per questo riserviamo particolare attenzione alle famiglie e il Bonus Bebè ne è un’ulteriore conferma». 

Sernaglia_Lettera nuovi nati-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sernaglia a sostegno della famiglie: ecco bonus bebè e doni ai nuovi nati

TrevisoToday è in caricamento