Giovedì Musicali cancellati: arriva la Shopping Night

Per 4 giovedì i negozi e i bar del centro di Montebelluna resteranno aperti fino a tarda sera. A lanciare la proposta il direttivo de Il Mosaico in collaborazione con il Comune

Sera d'estate nel centro di Montebelluna (Foto d'archivio)

Il Comune e il direttivo de Il Mosaico si sono ritrovati nei giorni scorsi a Villa Pisani. Il sindaco ha evidenziato e spiegato le ragioni che rendono ad avviso dell’Ufficio Igiene dell’Ulss 2 impossibile organizzare una manifestazione che richiama migliaia di persone ogni estate in città come i "Giovedì musicali". Per non lasciare Montebelluna senza eventi, i due enti hanno deciso di puntare sulla formula della "Shopping night" grazie alla quale i commercianti del centro terranno aperti i negozi il giovedì sera.

L’iniziativa durerà per 4 giovedì, a partire dal 16 luglio fino al 6 agosto e sarà accompagnata da un’importante campagna pubblicitaria sui social, su facebook, ed anche su Instragram. Spiega Enrico Santinon, presidente de Il Mosaico: «Abbiamo costruito l’immagine de Il Mosaico attorno ai Giovedì Musicali per cui, nonostante le limitazioni connesse alla emergenza sanitaria, non volevamo disperdere quanto seminato negli anni precedenti. Per questo, d’accordo con l’amministrazione comunale, abbiamo cercato di mettere a punto per questa edizione una formula che permetta al centro di vivere ma nel rispetto delle attuali norme sulla sicurezza. Di qui l’iniziativa Shopping night che vedrà protagonisti i negozi del centro che vorranno tenere aperti e che potranno autonomamente promuovere la propria attività proponendo anche scontistiche, offerte e gadget per i clienti durante le serate. Saranno invece evitati tutti gli eventi collaterali, le postazioni musicali e le situazioni che potrebbe creare assembramenti ed aggregazioni». Per l’occasione saranno ovviamente aperti anche i bar del centro dove, oltre ad essere attivo solo servizio al tavolo, continuerà a funzionare il servizio di sorveglianza finanziato dagli stessi esercenti ed inaugurato alla fine di maggio con la riapertura dei locali, mentre – con lo stesso scopo di garantire la sicurezza – Il Mosaico finanzierà con risorse proprie il servizio di sorveglianza nei negozi aderenti durante le Shopping Night.

Conclude il sindaco, Marzio Favero: «E’ una scelta che risponde ai principi del buon senso e all'attenzione al rispetto delle linee guida anti Covid-19. Siamo usciti da un periodo di lockdown che è stato pesante ed è costato molto alle attività commerciali, non è il caso di correre il rischio di riprecipitare in un periodo di quarantena. Di qui la condivisione col direttivo che sia opportuno evitare grandi assembramenti di massa quali erano i Giovedì musicali per il 2020. Per questo è responsabile non organizzare eventi quali free style, capace di attirare 10-15mila persone in una sola serata. Tuttavia si è altresì convenuto che è possibile far sopravvivere le notti montebellunesi almeno tenendo i negozi aperti. Sarà garantita un’organizzazione utile ad evitare assembramenti di persone. In questo modo il centro può continuare ad essere luogo di vita e di ritrovo anche senza gli eventi di massa. E per essere più chiari nel messaggio si è anche cambiato il nome della manifestazione in “Shopping night”. Dobbiamo essere tutti responsabili nella speranza di poter tornare alla normalità nell'estate 2021».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • A Monastier il primo punto tamponi privato: «Accesso senza prenotazione»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento