Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità Silea

Silea per le scuole a consumo zero

Ultimati i lavori di efficientamento energetico al plesso Cornaro di Sant'Elena

Scuole efficienti, non solo dal punto di vista didattico, ma anche energetico: questo l’obiettivo dell’Amministrazione di Silea nel piano pluriennale di efficientamento energetico dei plessi scolastici che ha visto la posa della “targa per l’efficienza”, rientrante nel programma del GSE e finalizzata a premiare gli interventi più virtuosi che sul territorio nazionale hanno utilizzato lo strumento di incentivo del Conto Termico.

La scuola “Elena Lucrezia Cornaro”, i cui lavori di costruzione ex novo sono terminati nel 2012, si trova nella frazione di S.Elena di Silea e si contraddistingue per le scelte progettuali e costruttive “green”. Oltre all’impiego di materiali isolanti innovativi e confortevoli, fiore all’occhiello è l’impiantistica, completata nel 2019: l’impianto fotovoltaico da 13 Kw consente di far risparmiare al plesso più di 20mila euro all’anno sulla spesa dell’energia elettrica. I sistemi di monitoraggio e settaggio dei consumi elettrici, le pompe di calore e la produzione autonoma di energia permettono infatti alla scuola di spendere “solo” tra i 4 e i 5 mila euro all’anno per i consumi connessi all’energia, rispetto a una spesa media, su edificio di pari superficie, di 25 mila euro.

«Con soddisfazione possiamo dire che il plesso Cornaro è una scuola "green" in tutti i sensi: è inserita in un contesto verde che dà ampio respiro agli alunni che la frequentano, è poco impattante sia visivamente sia per l'ambiente, dal momento che contiene le emissioni in atmosfera di Co2. Grazie a questo impegno, oggi possiamo affermare di avere una delle poche scuole nel territorio provinciale, se non Veneto, a consumo quasi zero». sottolinea il Sindaco Rossella Cendron.

Al via anche i lavori di riqualificazione energetica della centrale termica della scuola primaria di secondo grado Marco Polo in centro a Silea.  L’attuale generatore a basamento verrà dismesso e sostituito con un nuovo impianto costituito da un generatore in cascata, composto da 4 caldaie a condensazione di ultima generazione, della potenza totale d’impianto di 428,00 kW. Contemporaneamente verranno eseguite le opere di rifacimento parziale della linea d’impianto gas metano, dell’impianto di scarico della condensa, dell’impianto di produzione dell’acqua calda sanitaria, dell’impianto di trattamento acqua uso umano, dell’impianto di riscaldamento e dei quadri elettrici e impianto di termoregolazione.

L’importo totale di progetto ammonta a 100mila euro di cui 77.250 euro finanziato con fondi propri dell’amministrazione comunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Silea per le scuole a consumo zero

TrevisoToday è in caricamento