rotate-mobile
Attualità Silea

Primo maggio, il Vescovo Tomasi a Silea per l’evento "C'è da fare”

Una manifestazione dedicata a musica, danza e testimoni dal mondo del lavoro

“Il lavoro è partecipazione”: questo il titolo dell’evento che avrà luogo lunedì 1° maggio al centro parrocchiale di Silea. Si tratta dell’iniziativa diocesana che da qualche anno celebra la Festa dei Lavoratori attraverso musica, danze e testimonianze dal mondo del lavoro. Organizzano la Pastorale sociale e del lavoro di Treviso, la Fondazione Opera Monte Grappa, le Acli, l’associazione Famiglie 2000. Coreografie di “Punto danza”. Collaborano il Comune di Silea e la parrocchia di San Michele Arcangelo in Silea.

Questo il programma: ore 15.45 accoglienza, ore 16.00 saluti delle autorità, ore 16.15 “C’è da fare: spettacolo e testimonianze dal mondo del lavoro”, ore 17.40 intervento del Vescovo Tomasi. Tutti i testi che introdurranno le canzoni sono tratti dal messaggio dei Vescovi italiani per la Festa dei lavoratori del 1° maggio, che ha per titolo “Il lavoro per la partecipazione e la democrazia", un tema che richiama la prossima Settimana sociale dei cattolici italiani che si svolgerà a Trieste dal 3 al 7 luglio. Tra i testimoni un medico, un’assistente sociale, una docente di scuole dell’infanzia, un imprenditore, una famiglia e un rappresentante delle Acli.

«Tutti lasciamo con il nostro lavoro il nostro segno - spiega don Paolo Magoga, coordinatore dell’iniziativa, nonché direttore dell’Ufficio diocesano di Pastorale sociale e del lavoro -. Anche in un’azienda, piccola o grande, poco importa, vale lo stesso principio. Anch’essa, nell’uscire dalle mani, dalla mente e dal cuore di uno o più uomini, porta l’imprinting, nel bene o nel male, del proprio creatore. Questo apre il capitolo all’etica e alla responsabilità, che le ‘intelligenze artificiali’ non hanno. E’ umano e solo umano il lavoro, e nostra e solo nostra la responsabilità di mantenerlo ancora tale».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo maggio, il Vescovo Tomasi a Silea per l’evento "C'è da fare”

TrevisoToday è in caricamento