Siringhe mediche abbandonate nel parchetto dei bambini: sdegno in paese

Giovedì 19 novembre a Castelcucco il ritrovamento di due siringhe di eparina ha dato vita a decine di commenti social. Non si tratta però di un caso legato alla droga

Le siringhe abbandonate (Foto di Michela Fabbian via Facebook)

Due siringhe mediche gettate a terra nel piazzale che ospitava l'ex Festa della birra di Castelcucco. Un'area dove spesso i genitori portano i figli a giocare e molti passanti si fermano con i loro cani in passeggiata.

Ecco perché il ritrovamento delle due siringhe, avvenuto giovedì 19 novembre, ha provocato sdegno e preoccupazione in paese non appena le foto sono state condivise su Facebook. Non si tratta però di un caso legato alla droga. Le due siringhe di eparina (diffuso anticoagulante del sangue venduto in dosi già pronte all'uso) sono state trovate a terra vicino a un cestino del parco pubblico, insieme a un sacchetto di plastica che le conteneva. Cercando di gettarle nel cestino, il responsabile ha sbagliato mira facendo finire a terra le due siringhe. Nessun bambino e nessun animale si sono avvicinati prima del ritrovamento di cui sono state informate le autorità competenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • A Monastier il primo punto tamponi privato: «Accesso senza prenotazione»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento