rotate-mobile
Attualità Povegliano

Carenza di materie prime: l'apertura della Pedemontana a Povegliano slitta a marzo

Il termine dei lavori sul tratto di 15 km da Montebelluna a Povegliano era originariamente previsto per questo autunno. Questo ritardo comporterà anche lo slittamento del tratto Povegliano-Spresiano

L'apertura degli ultimi tratti di Pedemontana tra Montebelluna e Spresiano slittano a oltre la primavera del 2022. Il termine dei lavori era inizialmente previsto tra l'autunno e la fine di dicembre di quest'anno, ma la carenza globale di materie prime ha costretto la direzione dei lavori a ritardare il cantiere fino al prossimo anno. Come riporta "la Tribuna", a questo punto il casello di Povegliano (al termine della tratta di 15 km che porta a Montebelluna) dovrebbe vedere la luce circa per marzo 2022, mentre l'ultimo tratto tra Povegliano e Spresiano, per il collegamento con la A27, dovrebbe essere terminato per la prossima estate. Insomma, la mancanza di guard-rail, barriere fonoassorbenti e impiantistica varia sta mettendo in ginocchio tutto il cantiere del progetto che aveva permesso, lo scorso maggio, l'inaugurazione del tratto Bassano-Montebelluna. Una volta terminato il tratto di Superstrada "trevigiano" toccherà poi alla parte vicentina di Malo e Montecchio, ma a quel punto la Marca potrà finalmente usufruire di tutte le tratte previste in territorio trevigiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carenza di materie prime: l'apertura della Pedemontana a Povegliano slitta a marzo

TrevisoToday è in caricamento