Venerdì, 25 Giugno 2021
Attualità

Solidarietà per gli ospedali della Marca: fiori, uova pasquali e tablet per tutti

Molti i doni agli ospedali trevigiani: dalla Giunta Conte, che pensa a chi domani lavorerà al Ca‘ Foncello, alle orchidee Savno fino all’affetto ai reparti di pediatria

Il Punto Nascita di Montebelluna ringrazia di cuore i donatori

«Buona Pasqua e un abbraccio ai nostri pazienti ed ai loro famigliari, alle famigle che in questi mesi hanno sofferto con noi, buona Pasqua a tutti i nostri straordinari dipendenti che, in ogni ruolo, stanno dimostrando la loro professionalità e il loro cuore. E non per ultimo Buona Pasqua a tutti i numerosi volontari delle nostre associazioni che ci stanno vicino anche da lontano ed ai generosi donatori che ci stanno inviando aiuti, pensieri e prodotti, moltissimi in forma anonima». La lista di ringraziamenti potrebbe essere infinita per Francesco Benazzi, direttore generale dell’Ulss 2 Marca trevigiana. Anche in questi giorni non sono mancate le testimonianze di affetto e vicinanza agli ospedali trevigiani. Il sindaco Mario Conte e il vicesindaco Andrea De Checchi hanno consegnato a nome di Giunta e maggioranza consiliare del Comune di Treviso delle colombe destinate ai dipendenti che domani saranno di turno al Ca’ Foncello. Arrivati anche i 60 tablet donati dalla sezione ANA Treviso portati dal presidente sezionale Marco Piovesan e dall’alpino Alessandro Cervi.

2500 le orchidee donate da Savno servizi ambientali che verranno consegnate a tutte le operatrici sanitarie degli ospedali di Treviso e Vittorio Veneto. Un brindisi ideale, invece, è quello pensato dalla Tenuta Belcorvo che ha donato all’ospedale di Conegliano ben 50 cartoni di vino. Tante attenzioni dolci poi per la Pediatria del presidio ospedaliero trevigiano e per gli altri reparti. Sono 150, ad esempio, le uova pasquali donate da VEGA, mentre il sindaco di Quinto di Treviso ha consegnato 10 kg. di ovetti. Un grazie a Eddi Favarel per l’uovo di 30 Kg. destinato al Polo Disabilità di Mogliano.  150 uova Pasquali, invece, sono state destinate da Iceberg Srl di Oderzo alla task force del SISP e ai distretti territoriali. La Caffetteria Loana di Montebelluna  ha, invece, donato dei dolci e delle uova pasquali al Punto Nascita del San Valentino di Montebelluna. Un uovo da 10 km è stato consegnato dal sindaco di Loria all’ospedale San Giacomo di Castelfranco Veneto per conto del  centro commerciale Superloria.  Uova pasquali consegnate anche dai club Leo, i giovani dei Lions, di Treviso e di Mogliano Veneto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidarietà per gli ospedali della Marca: fiori, uova pasquali e tablet per tutti

TrevisoToday è in caricamento