menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Solo per il Bene": il Comitato Melograno e l'Assessore regionale Lanzarin inaugurano la sala Multimediale accessibile

La struttura è dotata di app, collegamenti e dispositivi che permettono, anche attraverso il linguaggio dei segni, la comunicazione per le persone mute

CESSALTO Presentato lo scorso marzo pressi The Nice Place davanti a più di 500 persone, il Comitato Melograno, nella giornata di martedì nella sede dell'associazione "Solo Per il Bene" a Cessalto, ha organizzato un incontro tra l'assessore regionale Manuela Lanzarin, il consigliere Sonia Brescancin e più di 30 amministratori del Veneto orientale e del comprensorio opitergino-mottense. Oltre al sindaco di Cessalto con l'assessore Francesca Zago, che ha fatto gli onori di casa, erano presenti ilsindaco di Oderzo, il vice sindaco di San Donà di Piave e l'assessore Simiele per Musile di Piave.

Presenti anche il vice sindaco di Meduna di Livenza, gli assessori ai servizi sociali di Spresiano, Mansuè, Salgareda, Oderzo, Eraclea, il sindaco di Fontanelle Ezio Dan, il consigliere Stefania Buran per Motta di Livenza, il presidente di Feder Solidarietà Eugenio Azzanello, il presidente di Sidima Rodolfo dalla Mora, il presidente della Tomitano Boccasin di Motta di Livenza e tutti i presidenti delle associazioni afferenti al Comitato. Apprezzamento sincero è stato espresso dall'assessore Lanzarin al coordinatore Daniele Furlan per l'importante lavoro di rete fatto nel territorio: "Un'opportunità quasi esclusiva per me incontrare tanti amministratori nella sede di un'associazione" ha commentato l'assessore. Un Comitato che cresce e molte sono le associazioni che hanno chiesto di entrare e che sono ora in valutazione.

L'assessore, poi, ha inaugurato la sala multimediale accessibile dell'associazione Solo per il Bene, un progetto innovativo che rende accessibile davvero a tutti il mondo dell'informatica. Nella sala sarà possibile l'utilizzo dei computer e di ogni dispositivo informatico da parte di soggetti con qualsiasi tipo di disabilità. E' previsto il comando vocale, hardware e software per soggetti ipovedenti. La sala è poi dotata di app, collegamenti e dispositivi che permettono, anche attraverso il linguaggio dei segni, la comunicazione per le persone mute. A breve il Comitato presenterà un progetto formativo per le scuole e le comunità che insegnerà proprio il linguaggio dei segni. "Per i ragazzi delle scuole", ha dichiarato Furlan, "sembrerà un gioco, ma per tante persone mute sarà una svolta". "La sala è stata intitolata 'Sala Comitato Melograno' - ha spiegato il Cristiano Viotto di Solo per il Bene - un gesto di riconoscenza all'attività del Comitato che in così poco tempo rappresenta tante certezze". 

37779576_10216466367842160_2532027733756608512_n-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento