menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sottopasso imbrattato

Il sottopasso imbrattato

Vandali in azione: imbrattato il sottopasso di Borgo Pieve

Spaccata dei vandali nella notte tra giovedì 28 e venerdì 29 marzo a Castelfranco. Imbrattati i muri del sottopassaggio che porta a Borgo Padova. Sulla vicenda indaga la polizia locale

«Non è questa la Castelfranco che conosciamo e vogliamo. L’inciviltà e la grande maleducazione di qualcuno non mina l’impegno che molti mettono, anche con piccoli gesti quotidiani, nel rendere vivibile, accogliente e piacevole la nostra amata città. Questo spregevole atto vandalico non passerà impunito. Ci siamo subito attivati con le forze dell’ordine per risalire al colpevole di questo deplorevole gesto».

Sono queste le parole del vicesindaco Gianfranco Giovine dopo la scoperta, venerdì mattina, dell’imbrattamento del sottopasso di Borgo Pieve che collega a Borgo Padova. L’amministrazione comunale si era attivata questa settimana per sanificare il passaggio ciclo-pedonale coperto, con pulizia del manto e tinteggiatura delle pareti per un miglior decoro urbano. Nel quadro dell’intervento era stata inserita anche la posa di telecamere di videosorveglianza nell’ambito di un progetto più ampio che riguarda alcuni punti sensibili della città.

La presenza di altre telecamere nella zona e l’analisi dei segni lasciati dal writer, sono alcuni elementi entrati nell’indagine della polizia locale, guidata dal comandante Pina Moffa, giunta sul posto venerdì mattina. «Dispiace constatare – conclude il vicesindaco - non solo la mancanza di un’educazione famigliare, ma qui il discorso è molto ampio, anche se mio dovere fare un appello alle famiglie da sempre motore dell’educazione, ma anche lo spreco di risorse pubbliche, soldi dei cittadini. È nostra intenzione ripristinare subito il passaggio perché vogliamo destinarlo ad ospitare, nel mese di maggio, una mostra fotografica con pannelli messi a disposizione da un nostro concittadino».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento