menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto i volontari con, al centro, l'assessore alle Politiche Sociali Andrea Canil

In foto i volontari con, al centro, l'assessore alle Politiche Sociali Andrea Canil

Spesa solidale, raccolti 20 quintali di generi alimentari per le famiglie bisognose

L'iniziativa, organizzata dal Comune di Asolo, è stata un successo e ha coinvolto 65 volontari in totale. Riso, zucchero, pasta e biscotti serviranno ad aiutare 30 famiglie del Comune

Circa 20 quintali di generi alimentari donati e raccolti per le persone bisognose. Andranno ad aiutare oltre 30 famiglie in difficoltà del Comune di Asolo. È il lusinghiero risultato dell'edizione 2020 dell'iniziativa “Spesa Solidale”, promossa dall'amministrazione comunale e dalle Caritas parrocchiali di Asolo, Casella, Pagnano e Villa in collaborazione con l'associazionismo locale. 

Sabato 15 febbraio, in quattro supermercati del territorio, i clienti dei punti vendita sono stati invitati ad acquistare e donare dei prodotti solidali da destinare ai loro concittadini meno fortunati. Sono stati raccolti in tutto 78 scatoloni di merce, pari a circa due tonnellate di cibo e altri prodotti misti, per un aumento del 37% rispetto alla “Spesa Solidale” del 2019 (57 scatoloni). La distribuzione dei viveri raccolti sarà gestita dalle Caritas Parrocchiali in collaborazione con l'Assistente Sociale. Tra i prodotti più “gettonati” per la spesa di solidarietà si annoverano il riso, lo zucchero, la pasta e i biscotti che hanno fatto registrare ciascuno oltre 3 quintali di confezioni raccolte. 200 circa, invece, i chili acquistati e donati di passata di pomodoro. Completano la lista della spesa solidale altre decine di chili o di litri di prodotti alimentari (caffè, farina, olio di semi e di oliva, latte), più tre scatoloni di prodotti per l'igiene personale, uno scatolone di prodotti misti e scatolame vario. L'iniziativa si propone come un momento di partecipazione attiva e di solidarietà in cui molte associazioni asolane collaborano assieme con lo scopo di aiutare le persone in stato di necessità del nostro Comune. Per la “Spesa Solidale 2020” sono stati coinvolti 65 volontari in tutto e hanno collaborato alla buona riuscita dell'operazione le associazioni Avis Asolo, Asolo ReAttiva, Auser, Gruppi Alpini di tutte e quattro le frazioni, Associazione Nazionale carabinieri-Sez. Asolo, Caritas di tutte e quattro le frazioni, Una Casa per l'Uomo (con i ragazzi del SIPROIMI, ex SPRAAR) e Comunità Olivotti, con i ragazzi ospiti della Cooperativa Olivotti impegnati in un percorso di riabilitazione dalle dipendenze. «Credo che questa giornata sia importante per due diversi motivi - commenta l'assessore alle Politiche Sociali, Andrea Canil - Il primo è senza dubbio l’esercizio di cittadinanza attiva e di solidarietà dimostrata dalle associazioni e dai loro membri che prestano un’intera giornata del loro tempo al servizio di persone in stato di necessità. Il secondo è la collaborazione tra le diverse associazioni per raggiungere un obiettivo comune. Questa - sottolinea l'assessore - è una delle molteplici occasioni nelle quali la collaborazione tra ente pubblico e associazioni del territorio crea momenti di positive sinergie e di integrazione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Monastier, nuova tecnica 3D per gli interventi a spalla e ginocchio

  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento