rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Attualità

Da Treviso lo “Sportello famiglia on-web” per tutti i genitori della Marca

Il progetto, finanziato dalla Regione Veneto, vede il capoluogo capofila d’Ambito Territoriale Sociale. Il servizio permetterà ai cittadini di trovare online tutte le info utili per la gestione familiare

È stato presentato venerdì mattina a Palazzo Rinaldi di Treviso lo “Sportello Famiglia On-web” ed il suo relativo portale, nuovo strumento a disposizione dei cittadini e delle famiglie residenti nei 37 comuni dell'Ambito Territoriale Sociale per dare alle famiglie informazioni utili per conciliare vita e lavoro. Il Comune di Treviso, in qualità di capofila, è l’attuatore del progetto finanziato dalla Regione del Veneto che permette l’attivazione di uno strumento online attraverso il quale diffondere le informazioni in riferimento ai servizi sanitari e sociali, alla scuola, alle opportunità socio-economiche, ai servizi del territorio erogati da soggetti pubblici e privati, con particolare attenzione alla famiglia con figli di minore età.

L’iniziativa ha difatti l’obiettivo di raccogliere e aggregare in un unico portale web tutti i servizi offerti dai 37 Comuni del territorio che si rivolgono alle famiglie con figli di minore età o le persone interessate a costruirne una, offrendo loro un luogo virtuale attraverso il quale poter accedere alle informazioni e contatti rispetto ai servizi attivi nel proprio territorio. Ciascuno dei 37 Comuni trevigiani coinvolti nel progetto potrà aggiornare e ampliare l’offerta dei servizi di sua competenza, grazie alla possibilità di accedere al back-end del portale e alla propria sezione dedicata in qualsiasi momento per modificare i servizi esistenti o aggiungerne di nuovi. Ciò avverrà dopo il corso di formazione tenuto da Q-Web ai referenti individuati di ciascun Comune, incaricati della raccolta di nuovi servizi alle famiglie offerti nel proprio territorio e alla gestione degli stessi.

Si è trattato dunque di un lavoro importante di mappatura e aggregazione di servizi, attività e opportunità condotto dalla Cooperativa La Esse di Treviso che si è occupata non solo della raccolta ma, dopo il corso di formazione tenuto dall’azienda che ha sviluppato il sito, anche del caricamento dati all’interno del nuovo portale. Le associazioni e gli enti che offrono servizi rivolti alla famiglia in uno dei comuni aderenti al progetto e che intendono dare visibilità degli stessi attraverso il portale, possono ascrivere ala mail info@sportellofamiglia.tv.it. Da oggi, poi, è online il sito, accattivante nella grafica, facilmente navigabile e capace di garantire una user experience semplice ed intuitiva da qualsiasi dispositivo, mobile o desktop che sia. Inoltre, grazie ai filtri di ricerca e ai percorsi di navigazione ideati, l’utente può trovare in pochi clic il servizio di proprio interesse, selezionando sia la categoria del servizio ricercato, sia il Comune di residenza.

Questi i 37 Comuni facenti parte del progetto: Arcade, Breda di Piave, Carbonera, Casale sul Sile, Casier, Cessalto, Chiarano, Cimadolmo, Fontanelle, Gorgo al Monticano, Istrana, Mansuè, Maserada sul Piave, Meduna di Livenza, Mogliano Veneto, Monastier, Morgano, Motta di Livenza, Oderzo, Ormelle, Paese, Ponte di Piave, Ponzano Veneto, Portobuffolè, Povegliano, Preganziol, Quinto di Treviso, Roncade, Salgareda, San Biagio di Callalta, San Polo di Piave, Silea, Spresiano, Villorba, Zenson di Piave, Zero Branco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Treviso lo “Sportello famiglia on-web” per tutti i genitori della Marca

TrevisoToday è in caricamento