menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Call center per la prenotazione delle vaccinazioni (Foto generica)

Call center per la prenotazione delle vaccinazioni (Foto generica)

Cornuda, sportello per aiutare i cittadini a prenotare le vaccinazioni

Due operatori dei servizi sociali prenoteranno ai cittadini in difficoltà le vaccinazioni sulla piattaforma online della Regione. In aumento i contagi a livello comunale: 7 i ricoverati

Alcuni anziani si sono presentati direttamente fuori dal municipio, altri hanno iniziato a chiamare il sindaco lamentandosi per il malfunzionamento del portale dedicato alla prenotazione delle vaccinazioni anti-Covid.

Ecco perché il Comune di Cornuda ha deciso di attivare in queste ore uno sportello telefonico per aiutare tutti i residenti in difficoltà con le prenotazioni online. In meno di 24 ore sono già arrivate una decina di richieste di aiuto. A disposizione dei cittadini ci sono due operatori dei servizi sociali. Due le modalità per accedere al servizio: o chiamando il numero 0423 040481 nei giorni di lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle ore 15 alle 18, oppure chiedendo un appuntamento (sempre allo 0423 040481) per poi recarsi di persona all'orario indicato presso la sede del Circolo anziani di Cornuda dove uno degli operatori completerà la prenotazione. Lo sportello sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12:30. Il servizio è valido per i soli residenti nel Comune di Cornuda. Necessario avere con sé il proprio codice fiscale (o tessera sanitaria) e un numero di cellulare e/o indirizzo e-mail. Per ulteriori informazioni contattare i servizi sociali del Comune di Cornuda allo 0423 040480.

Contagi in aumento

Rispetto alla scorsa settimana, l'ultimo bollettino dell’Ulss 2 segna un lieve aumento dei contagi a Cornuda. I casi positivi sono passati da 38 a 45 e ci sono 23 contatti stretti (non positivi). Sette le persone ricoverate in ospedale. Il sindaco Claudio Sartor precisa che si tratta di «contagi che non sono collegati tra loro» escludendo quindi l'ipotesi di focolai come successo a Borso del Grappa. «Si tratta perlopiù di contagi avvenuti in famiglia - conclude il sindaco - L'età media dei contagiati la scorsa settimana andava dai 50 ai 59 anni, questa settimana i positivi hanno tra i 60-69 anni oppure sono nella fascia tra i 30 e 39 anni».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Dalla Rete

    Digos della Questura di Treviso, nominato il nuovo dirigente

  • Salute

    Monastier, nuova tecnica 3D per gli interventi a spalla e ginocchio

  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento