Aeroporto Canova, la Regione azzera i voli sopra Treviso

La decisione che, nelle scorse ore, ha premiato in commissione Via regionale il capoluogo di Marca, ha fatto imbestialire il sindaco di Quinto che si è dichiarato pronto a fare ricorso

Nuova bufera sugli aerei in arrivo e partenza dall'aeroporto Canova: la Regione Veneto ha accolto nelle scorse ore la richiesta del sindaco di Treviso, Mario Conte, per azzerare i voli sopra il capoluogo di Marca e nei quartieri di San Giuseppe, centro storico e Sant’Antonino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come riportato da "Il Corriere del Veneto", nonostante la commissione Via avesse stabilito che il 10% degli aerei in partenza dal Canova doveva sorvolare i cieli di Treviso, la Regione ha accolto la richiesta del sindaco Conte inviando la sua decisione alla commissione Via nazionale per l'approvazione definitiva. Un risultato che ha fatto esultare il primo cittadino del capoluogo ma ha mandato su tutte le furie Mauro Dal Zilio, sindaco leghista di Quinto di Treviso che, per forza di cose, si ritroverà con molti più voli sopra la testa. «Conte parla di sviluppo e sostenibilità sulle spalle degli altri» attacca Dal Zilio che si dichiara pronto a presentare ricorso contro la decisione presa dalla Regione. Il presidente di Save ha provato a fare da paciere tra i due litiganti spiegando che la riduzione dei voli prevista dal nuovo masterplan sarà già un grande aiuto verso il territorio e che i prossimi voli saranno molto probabilmente spostati sull'aeroporto di Venezia, come già accaduto per l'aereo Treviso-Londra cancellato dal Canova proprio per venire incontro alle richieste dei residenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento