Street Art, ecco il nuovo murale per il Progetto Giovani Villorba

L’opera è stata realizzata grazie ad una performance di 6 ore da Giacomo JAH, artista villorbese del writing tra i più conosciuti non solo in Italia

Il nuovo murale Al Progetto Giovani Villorba

La parete sud della sede del Progetto Giovani del Comune di Villorba dallo scorso 31 luglio ospita un nuovo murale. L’opera è stata realizzata grazie ad una performance di 6 ore da Giacomo JAH, artista villorbese del writing tra i più conosciuti non solo in Italia. “In particolare - ha detto Francesco Soligo, assessore al Sociale e all’Istruzione - il murale desidera rappresentare la bellezza e la libertà dello spirito dei giovani e ben si inserisce nel contesto delle altre opere che la sede comunale del Progetto ospita sia all’esterno, sia all’interno della struttura che è adiacente alle aree per skatepark e beach volley”.

La sede del Progetto Giovani Villorba sulla parete ovest già ospita in un murale l’arte di Simone Carraro, in arte Rachitico, realizzato nel 2018. Il Progetto Giovani non è nuovo all’espressione di quest’arte di strada, che qui trova spazi leciti per esprimersi e acquisisce la dignità estetica dell’arte capace di dare colore e significato a pareti e spazi altrimenti cupi e anonimi. L’evento è un anticipo di ciò che è previsto dall’ 11 al 13 settembre, giorni in cui il Progetto Giovani Villorba offrirà un laboratorio di writing rivolto ai ragazzi e alle ragazze, condotto dal writer Leandro Drow, per scoprirne tecniche e stili ed approfondire la conoscenza sulla storia della street art. Sulla Pagina Facebook del Progetto Giovani di Villorba (coordinato dalla cooperativa La Esse), sarà disponibile a breve anche il video che documenta la performance dall'artista Giacomo JAH.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: cos'è il saturimetro e perchè potrebbe salvarti la vita

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento