Oltre 100 medici e ricercatori a Castelbrando per studiare il bioterrorismo

Al via la scuola estiva di biostatistica, organizzata quest'anno in collaborazione con la Harvard University di Boston ed il prezioso supporto della NATO nello splendido castello di Cison

Da 16 anni, nel mese di giugno, a CastelBrando si tiene la Scuola estiva di biostatistica ed epidemiologia organizzata dall'Associazione Scientifica BiostatEpi: una scuola di alta formazione che studia la ricerca applicata in ambito clinico a tutela della salute pubblica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questo consente di prendere decisioni sulla base di dati empirici e permette, ad esempio, di prevenire la diffusione di malattie infettive come Sars, Ebola ed Hiv. La Summer School di CastelBrando è diretta dal professor Marcello Pagano, uno tra i massimi esperti di biostatistica e recentemente insignito della Laurea ad honorem dall'Università di Milano-Bicocca: è riconosciuto a livello internazionale per aver applicato la ricerca statistica all’ambito medico-sanitario e per il contributo dato allo studio dell’Aids e di epidemie globali come quelle del virus HIV e H1N1, alla biosorveglianza e ai sistemi di sentinella per la rilevazione tempestiva di attacchi bioterroristici. La Summer School si è quest’anno arricchita di un prestigioso workshop organizzato dalla Harvard University di Boston con il supporto della Nato Science for Peace and Security Programme e del U.S. Department of Homeland Security, Science and Technology Directorate. Il workshop è stato fortemente voluto dalla dottoressa Elena Savoia, medico specializzato in medicina preventiva, salute pubblica e metodi quantitativi; la sua area di competenza è la ricerca e la valutazione dei sistemi di preparazione alle emergenze in sanità pubblica. Il castello di Cison aveva già ospitato un altro prestigioso evento ad aprile: il G20 organizzato dall’ Organizzazione Mondiale della Sanità in collaborazione con lo European Observatory on Health, che sostiene e promuove l'elaborazione di politiche sanitarie basate sull'evidenza e si impegna direttamente con responsabili politici, governi e organizzazioni internazionali per analizzare i sistemi sanitari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Azienda trevigiana investe 2mila euro a dipendente per corsi e viaggi all'estero

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Monfumo, Cornuda e Pederobba: raffica di allagamenti, strade come fiumi

  • Una folla commossa per dare l'ultimo saluto al piccolo Tommaso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento