rotate-mobile
Attualità Borso del Grappa / Via Monte Grappa

Monte Grappa, oltre 200 parapendii in volo a Pasqua

Torna anche quest'anno il summit mondiale con 150 parapendisti e 80 deltaplanisti impegnati in cinque task (per viaggi da oltre cento chilometri) dai Colli Asolani fino ai monti vicentini. Attesi migliaia di spettatori

Chi osserverà il cielo del Monte Grappa nei giorni di Pasqua lo vedrà colorarsi di decine di vele colorate. Saranno duecentotrenta, precisamente, i moderni icaro a prendere il volo per il Trofeo Montegrappa, l’evento che ogni anno raduna il gotha mondiale del parapendio e del deltaplano alle pendici del sacro monte, per godere delle correnti ascensionali uniche a livello europeo, ma soprattutto per sfidarsi in epiche battaglie lunghe anche più di cento chilometri lungo l’arco delle Prealpi trevigiane e vicentine, ma soprattutto attorno al Massiccio del Monte Grappa, recentemente insignito del bollino Mab Unesco.

Di cosa si tratta

Il Trofeo Montegrappa, fondato nel 1982, è giunto alla 37ma edizione (alcune nel corso degli anni non si sono disputate) e da tradizione si celebra sotto le festività pasquali, quest’anno dal 5 al 10 aprile con annessi eventi outdoor per il pubblico e un expo per gli appassionati del volo libero. Le fasi di decollo e atterraggio sono in assoluto le più spettacolari, vedere librarsi tra le nuvole centinaia di vele è davvero emozionante: si vola (salvo maltempo) da mezzogiorno alle cinque di pomeriggio circa, i piloti saranno visibili dai Colli Asolani ai colli vicentini (Malo, il Monte Carega e il Monte Pasubio a ovest) per decine di chilometri di cielo. Gli atterraggi ufficiali saranno a San Giacomo a Romano d'Ezzelino, Garden Relais, Paradiso e San Pierin a Borso del Grappa. I punti di decollo ufficiali invece sulle Antenne di Forcella Mori Conco-Lusiana, Col Campeggia a Romano d'Ezzelino.

Trofeo Montegrappa-3

I commenti

«Sarà a suo modo una edizione storica. Dopo anni, torneranno infatti a gareggiare assieme parapendii e deltaplani - spiega Gianluca Soncin, presidente dell’Asd Volo Libero Montegrappa, associazione attiva dal 1979 che organizza l’evento. “La partecipazione è limitata a 150 piloti di parapendio tra i migliori del panorama internazionale e a 80 piloti di deltaplano, 230 professionisti in tutto che durante le cinque giornate di gara si sfideranno tra loro per conquistare le “boe” definite dalla commissione di gara e atterrare nel più breve tempo possibile». La classifica finale, data dalla somma dei risultati, permette di ottenere punteggio valevole per il ranking mondiale. Sarà battaglia: confermata la presenza di 25 dei migliori 30 piloti al mondo di parapendio, professionisti provenienti da venti nazioni diverse tra le quali Germania, Francia, Austria, Polonia, Repubblica Ceca, Germania e Ungheria. Ma non sarà solo un evento sportivo. L’indotto economico locale è enorme, se si pensa che il volo libero da solo vale circa il 13% del Pil dell’intero Comune di Borso, considerato dagli addetti ai lavori una sorta di capitale europea per il settore. Non ci sono stime aggiornate, ma a livello territoriale si parla di decine di milioni di euro di indotto.

«Il volo libero rappresenta un’importante risorsa turistica per la Pedemontana, gli appassionati che frequentano ogni anno le pendici del Grappa generano un notevole giro d'affari per le realtà locali - conclude Emanuele Reginato, presidente del Consorzio Turistico Vivere il Grappa -. Sono oltre centomila le presenze turistiche generate dal volo libero, stimiamo che in tutto ogni stagione passino da noi circa ventimila piloti. Il bacino d’utenza maggiore è la Germania, dove ci sono 45mila appassionati. Ci aspettiamo anche molti curiosi e turisti con il naso all’insù nei giorni della gara, è spettacolare vedere i moderni icaro danzare tra le nuvole e le correnti ascensionali del Monte Grappa».

Eventi collaterali

Anche per questo, la promozione del volo libero per il territorio è fondamentale. Nei giorni di sabato e domenica, presso l'atterraggio del Garden Relais a Borso del Grappa, il Consorzio Turistico Vivere il Grappa ha infatti organizzato il “Testival” (sincrasi di test e festival) del volo. Quest’anno hanno aderito 12 espositori di famosi brand del settore, un successo per gli organizzatori: Gingliders, Swing Italia, Sport Professional, Infinity Fly, Eagles Point, Macpara, Supair, Bgd, Aire Cornizzolo, Linea In Flow Paragliders, Nova Italia e Gebomountain. Sarà una vera e propria fiera delle attrezzature per il volo libero, pensata anche per il pubblico dei non addetti ai lavori. Sono state infatti organizzate anche altre iniziative nei giorni delle festività pasquali, il Testival vuole far conoscere le bellezze del territorio. L’inaugurazione del Testival è prevista, alla presenza delle autorità, per sabato 8 Aprile alle ore 11.00, presso l'area di atterraggio del Garden Relais, in via Caose 22 a Borso del Grappa (nel Trevigiano). Seguirà brindisi conviviale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monte Grappa, oltre 200 parapendii in volo a Pasqua

TrevisoToday è in caricamento