rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Attualità Santa Maria del Rovere / Via Venzone

I supermercati Alì donano 200mila euro alla Croce Rossa per l'Ucraina

Una somma raggiunta in soli 20 giorni attraverso la raccolta fondi promossa nei 116 supermercati del marchio del Veneto e dell’Emilia Romagna

Si è tenuta oggi, presso la sede del Comitato Croce Rossa di Treviso, la consegna da parte dei supermercati Alì di 100.000€ che si vanno a sommare agli altri 100.000€ consegnati presso la sede del Comitato CRI di Padova, il 10 marzo scorso. 200.000€ raggiunti in soli 20 giorni attraverso la raccolta fondi promossa nei 116 supermercati Alì del Veneto e dell’Emilia Romagna per l'Emergenza Ucraina. 200.000€ che serviranno a Croce Rossa Italiana per l'assistenza sanitaria, per l'acquisto di farmaci e di prodotti di prima necessità.

“Saluto e ringrazio la famiglia Canella e i supermercati Alì per il continuo aiuto che sempre hanno rivolto a Croce Rossa Italiana, in particolare per l’attività che è sempre stata svolta dai supermercati Alì con Croce Rossa del Veneto. Attualmente il Comitato Nazionale è impegnato con un’attività diretta alla popolazione ucraina. Il nostro Presidente Nazionale è appena rientrato dall’Ucraina, dove ha fatto una visita accompagnando la Colonna Mobile che in questi giorni ha riportato in Italia 83 persone con problemi legati all’aspetto sanitario. L’attività di CRI unita alle consorelle degli altri Paesi Europei è quella di aiutare e sostenere la Croce Rossa Ucraina. Sono già stati portati fino ad ora farmaci e materiale sanitario oltre a quantitativi di generi alimentari e altri materiali su richiesta della Croce Rossa Ucraina. La nostra attività continua insistentemente. E’ notizia di queste ore che si invitano i volontari che abbiano delle competenze specifiche per offrire servizi psicosociali oltre, chiaramente, medici e infermieri, a dare la loro disponibilità per essere presenti negli hub di frontiera per collaborare all’accoglienza dei profughi e dei feriti. E’ di rientro un volontario di Padova che ha prestato servizio in una delle prime colonne Italiane che abbiamo fatto per portare aiuti in Ucraina. Attualmente siamo impegnati nella raccolta di farmaci e abbiamo messo a disposizione per il momento 30 posti presso la nostra struttura di Croce Rossa di Jesolo per l’accoglienza di 30 persone (abbiamo già 20 ospiti tra donne e bambini). L’impegno di CRI per questa attività è rivolta al futuro e chiediamo quindi a tutta la popolazione di continuare a sostenerci per questo nostro impegno.” Interviene Francesco Bosa, Presidente del Comitato Regionale Veneto di Croce Rossa Italiana

 "Sono a ringraziare la famiglia Alì per il supporto che sta dando a Croce Rossa Italiana in questo momento così particolare, dato dalla crisi umanitaria. Ringrazio tutti i clienti che hanno partecipato attivamente alla raccolta fondi ideata da Alì presso tutti i punti vendita, dando la possibilità a CRI di intervenire fattivamente nell’immediatezza ma soprattutto sostenendo in loco la popolazione ucraina. Questo è anche un appello ad aiutarci a sostenere nel breve e lungo periodo la migrazione della popolazione ucraina in Italia oltre che a supportare i numerosissimi feriti che arriveranno. Auspichiamo in una cessazione immediata delle ostilità e in una risoluzione della crisi grazie all’aiuto di tutti.” Dichiara Eri Facchin, Presidente del Comitato di Treviso della Croce Rossa Italiana

"Un grazie ai nostri clienti perché si sono mossi istantaneamente per dare concretezza all’aiuto che vogliamo offrire a Croce Rossa Italiana in un momento tanto drammatico. Bisogna intervenire subito e siamo contenti che i nostri clienti abbiano deciso di farlo al nostro fianco. Oltre agli aiuti sul fronte servono aiuti locali per sostenere l’accoglienza dei tanti profughi che fuggono dal loro Paese.  Questi 200.000€ raccolti in 20 giorni sono per noi un gesto concreto che riteniamo  fondamentale consegnare subito per dare il via alla potente macchina della solidarietà. Siamo certi che i nostri clienti continueranno a sostenere insieme a noi le operazioni umanitarie di Croce Rossa Italiana in Ucraina.– dichiara Silvano Canella, Direttore Commerciale Grocery di Alì S.p.A.

La raccolta fondi attivata venerdì 4 marzo in tutta la rete dei supermercati Alì e Centri Alìper continua, dando la possibilità a tutti i clienti di donare, con 100 punti della propria carta fedeltà, 1 €, che Alì porterà a 2€. E’ possibile fare donazioni liberali anche alle casse dei supermercati Alì e Alìper, donare dal sito, dall’App e attraverso Alìperme.it. I fondi raccolti saranno finalizzati al sostegno di attività di primo soccorso e della distribuzione di beni di prima necessità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I supermercati Alì donano 200mila euro alla Croce Rossa per l'Ucraina

TrevisoToday è in caricamento