rotate-mobile
Attualità Paese

Svastica sulla foto del sindaco di Paese: «Frange violente e intolleranti»

Solidarietà a Katia Uberti dopo la pubblicazione sui social di un'immagine che la ritrae con una svastica disegnata sulla fronte in mano un volantino con il simbolo del movimento "No Vax"

Svastica sulla fronte del sindaco Paese: l'immagine che in queste ore sta facendo il giro dei gruppi social di Paese e della Marca sta ricevendo condanne unanimi dai sindaci e dal mondo della politica trevigiana.

Il fermo immagine ritrae il sindaco di Paese durante una diretta televisiva. Oltre alla svastica nera disegnata in fronte l'immagine del primo cittadino di Paese stringe anche tra le mani un volantino con il simbolo del movimento "No Vax". Proprio negli ultimi giorni infatti la scuola primaria di Paese era stata vandalizzata con slogan di minaccia a Zaia, Conte e alla stessa Uberti che aveva espresso parole di dura condanna verso i vandali autori del blitz. Poche ore più tardi la nuova immagine con la svastica sulla fronte del primo cittadino ha gettato ulteriore benzina sul fuoro. «Siamo alle minacce e intimidazioni nei confronti delle istituzioni, dei sindaci che quotidianamente sono in prima linea per risolvere i problemi concreti - scrive Uberti sulla sua pagina Facebook -. Sono atti incivili e inutili che devono essere fermati. Grazie a tutte le persone che mi stanno manifestando solidarietà» conclude.

Solidarietà dal Pd

«Chi ha marchiato l’immagine della sindaca Uberti con la svastica, simbolo che ha segnato le peggiori atrocità del genere umano, ha con tutta evidenza una visione del mondo autoritaria e antidemocratica. Altro che accuse di nazismo: queste frange di estremisti coltivano i germi pericolosissimi dell’intolleranza e della violenza». Il commento è del consigliere regionale del Pd Veneto, Andrea Zanoni. «Innanzitutto, come cittadino di Paese, rivolgo la mia solidarietà alla sindaca. E credo sia essenziale che tutta la comunità locale si stringa attorno ai presidi istituzionali, per respingere al mittente ogni ripugnante intimidazione o minaccia. E per affermare i veri valori della democrazia, che non contemplano di certo queste forme di inciviltà da perseguire a livello giudiziario».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svastica sulla foto del sindaco di Paese: «Frange violente e intolleranti»

TrevisoToday è in caricamento