rotate-mobile
Attualità

Taglio del nastro per "E' verdiso"

Inaugurata la 31^ Mostra del vino Verdiso. Autorità, rappresentati delle associazioni ed il sindaco dei ragazzi per celebrare l’edizione della rinascita.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Sabato scorso, con una breve ma partecipata cerimonia in piazza Brunelli, è stata inaugurata l’edizione 2022 di è Verdiso, la rassegna del vino Verdiso che, insieme a quella dei Marroni IGP, è emblema e simbolo di Combai. Per la Pro Loco questa è l’edizione della rinascita: “Una mostra - ha esordito la presidente Maria Vittoria Moro - con la quale finalmente torniamo alla normalità. Nonostante la pandemia, abbiamo sempre voluto esserci, anche se con eventi smart e da remoto. Ora, con grande soddisfazione di tutti, siamo qui per accogliere i nostri ospiti, turisti e visitatori che arriveranno a Combai fino al 15 maggio alla ricerca di ottimo cibo, buon vino e passeggiate alla scoperta di un territorio straordinario e generoso”. Con Ugo Rizzi, presidente del Consiglio Comunale di Miane, per la prima volte c’era pure l’assise al gran completo, e fresca di nomina, dei ragazzi, capeggiata dal mini sindaco Mattia Pederiva. Alla cerimonia di taglio del nastro, in rappresentanza della Primavera del Prosecco Francesca Bertolin: “Tutte le mostre sono ripartite bene - ha detto - esibendo ciascuna le sue peculiarità. Sono manifestazioni di cui si è sentita la mancanza e che hanno la capacità di animare i paesi e di promuovere il territorio, parlando delle tradizioni enogastronomiche, della storia e della cultura di una terra bellissima”.

Concetto ribadito da Claudio Sartor, in rappresentanza della Provincia di Treviso: “Queste manifestazioni sono un unicum in Italia, grazie ai volontari che le organizzano e che sanno fare la differenza nell’accoglienza”. Prossimi eventi: mercoledì 11 maggio alle ore 20:30 è in programma l’incontro-conversazione con Marco Tagliaro, il quale ripercorrerà le tappe della sua lunga produzione pittorica sui colli di Combai. Una selezione delle opere di Tagliaro, intitolata “Memorie, volti e vedute. 1967-2019” è in esposizione per tutta la durata di “è Verdiso” presso Saletta Giovanni Barbisan in piazza Squillace. Venerdì 13 maggio dalle ore 20:00 ‘Il prato è servito’, cena a base di erbe selvatiche e aromatiche. Sabato 14, alle 17:30 escursione guidata tra rive, boschi e borghi antichi (prenotazione obbligatoria www.combai.it); alle ore 18:30, ritorna APERIpiazza, aperitivo in piazza Brunelli allietato dalla musica di un DJ. Domenica 15 maggio alle ore 10:00 passeggiata con il viticoltore per scoprire i segreti del vigneto con degustazioni tra i filari e pranzo a base di frittura di pesce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taglio del nastro per "E' verdiso"

TrevisoToday è in caricamento