Attualità

Tamponi dopo il cenone di Capodanno: «Sette positivi su venticinque»

Su Facebook lo sfogo del sindaco di Asolo, Mauro Migliorini. «Ma dove vogliamo andare? Per colpa di pochi che fanno quello che gli pare tutti ne paghiamo le conseguenze»

I tamponi risultati positivi (Foto del sindaco Migliorini via Facebook)

Sette positivi al tampone molecolare su venticinque persone sottoposte a test rapido dopo il cenone di Capodanno: è il bilancio tracciato dal sindaco di Asolo, Mauro Migliorini, sul suo profilo Facebook dove ha pubblicato un lungo sfogo dedicato al fenomeno che in questi giorni lo sta preoccupando: un nuovo boom di contagi dopo i festeggiamenti per l'arrivo dell'anno nuovo.

«In questi giorni - afferma il sindaco - molti pazienti mi hanno chiesto di fare il tampone perché: "sa com'è, ho saputo che l'amico invitato alla mia stessa festa di Capodanno, è risultato positivo". No, non so com'è - ha scritto Migliorini - So che le scuole superiori resteranno ancora chiuse, so che bar e ristoranti sono ancora chiusi, so che abbiamo un indice Rt superiore a 1 (quindi saremo in zona arancione). So che ci sono varianti del virus, so che ci sono molte persone che soffrono non solo in ambito sanitario, ma anche lavorativo ed economico. So che ci sono piccoli artigiani che sono fermi da più di un mese. So che, forse, bisognava avere il coraggio di assumere decisioni più forti a novembre. So che ospedali, personale sanitario, medici di famiglia, continuano da mesi a dare il massimo che gli è umanamente possibile. So che moltissime persone rispettano le regole ma ci sono pochi che continuano a fare quel c...o che gli pare, e tutti ne paghiamo le conseguenze. Ma dove vogliamo andare?» ha concluso il primo cittadino. In poche ore il post ha raccolto decine di apprezzamenti e condivisioni, la gran parte a sostegno delle parole di Migliorini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponi dopo il cenone di Capodanno: «Sette positivi su venticinque»

TrevisoToday è in caricamento