rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità San Pelaio / Via Francesco Baracca, 14

Green Pass in azienda: la cooperativa "Idea sociale" paga il tampone ai dipendenti

Dopo il caso di EcorNaturaSì a San Vendemiano, anche la cooperativa con sede a Treviso ha scritto una lettera aperta alle sue collaboratrici e collaboratori. «Evitiamo discriminazioni»

Tamponi pagati dalle aziende per consentire ai lavoratori non vaccinati di ottenere il Green Pass obbligatorio in azienda a partire da metà ottobre. Dopo il caso apripista di EcorNaturaSì a San Vendemiano, anche a Treviso la cooperativa "Idea sociale" ha inviato una lettera aperta ai suoi collaboratori annunciando di voler sostenere, parzialmente, i costi dei tamponi per i lavoratori contrari alla vaccinazione. La lettera, a firma della presidente Luciana Mellone, è stata condivisa anche sulle pagine social della cooperativa dove ha riscosso decine di commenti e reazioni di sostegno.

«Come impresa - si legge nella lettera inviata ai collaboratori - nel rispetto della libertà di ognuno e con l'intento di evitare discriminazioni in ambito lavorativo, ci siamo poste come obiettivo quello di permettere a tutti di svolgere le proprie mansioni regolarmente. Con questa motivazione, per coloro che decideranno di sottoporsi ai tamponi per ottenere il Green Pass obbligatorio almeno fino al 31 dicembre 2021, sarà previsto un contributo per il costo dei tamponi richiesti. Le modalità di riconoscimento del contributi, nel rispetto della privacy, verranno comunicate nei prossimi giorni. Il contributo sarà previsto fino a quando lo Stato non provvederà alla spesa per i tamponi (come succede per i vaccini gratuiti). Ci auguriamo, da parte di tutti, discrezione e impegno nel rispettare le scelte di ogni singola persona avendo a cuore il mantenimento di un clima di non giudizio, evitando discriminazioni di qualsiasi tipo». Idea Sociale si occupa di servizi educativi, centri estivi, nidi di famiglia e doposcuola. «Il nostro lavoro - conclude la presidente Luciana Mellone - ci permette di essere osservatori privilegiati dell'emergenza pandemica che sta impoverendo le persone, lasciando spazio a fragilità, discriminazioni e a gravi fratture in contesti familiari e amicali».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green Pass in azienda: la cooperativa "Idea sociale" paga il tampone ai dipendenti

TrevisoToday è in caricamento