rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Attualità Casier / Via Nilde Iotti, 1

Casier, tamponi quotidiani per i collaboratori della casa di riposo

La residenza per anziani "CasaMia" ha deciso di intensificare i controlli in ingresso per evitare possibili focolai Covid. Garantito lo svolgimento delle visite ai familiari. Il commento della direttrice Michela Sartori

La quarta ondata sta raggiungendo il suo picco in Veneto ma le Rsa del territorio resistono e alcune, andando oltre quanto previsto dalle normative vigenti, hanno deciso di intensificare controlli e sicurezza nell’interesse della salute di residenti e staff.

È il caso della residenza "CasaMia" di Casier, struttura gestita da Orpea Italia in provincia di Treviso che, considerato il trend dei contagi in aumento, ha deciso di tamponare l’intero personale a ogni ingresso in struttura, quindi anche ogni giorno. I tamponi rapidi quotidiani permettono di trovare di casi positività assolutamente senza sintomi o con sintomi lievissimi e di allontanare tempestivamente i soggetti prima di qualsiasi contatto con colleghi o residenti. La procedura ha inoltre evitato l’isolamento della struttura consentendo il consueto svolgimento delle visite dei famigliari che devono invece essere necessariamente interrotte in caso di anche una sola positività. «Si tratta di uno screening ancora più accurato - commenta Michela Sartori, direttrice di CasaMia Casier - che abbiamo deciso di mettere in atto per garantire la massima sicurezza dei nostri residenti in questo momento di aumento di casi di contagio da variante Omicron, molto diffusa e spesso asintomatica per chi, come tutti i nostri collaboratori, ha tre dosi di vaccino».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casier, tamponi quotidiani per i collaboratori della casa di riposo

TrevisoToday è in caricamento