Attualità

Giro d'Italia 2021: Tappone dolomitico accorciato per maltempo

Lunedì 24 maggio partenza posticipata da Sacile: impraticabili il passo Fedaia e il Pordoi. La "corsa rosa" arriverà a Cortina da Passo Giau. Passaggio nella Marca prima dell'arrivo in Cansiglio

La partenza del Tappone Dolomitico da Sacile

Era la tappa più attesa di questo Giro d'Italia ma il maltempo di queste ore ha portato gli organizzatori ad accorciare il percorso di gara da 212 a 153 chilometri, sollevando la rabbia di decine di appassionati del "Tappone dolomitico".

tappone-dolomitico-2

Lunedì mattina, prima della partenza della tappa, il Giro d'Italia ha osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime della funivia del Mottarone e di Silvia Piccini, giovanissima atleta travolta da un'auto mentre si allena a soli 17 anni. La partenza da Sacile, prevista alle 10.50, è stata posticipata alle 11.30 ma la modifica più importante del percorso riguarda i passi di montagna che porteranno i ciclisti all'arrivo di Cortina nel pomeriggio di oggi. Il Giro passerà per il Passo Giau e non per il passo Pordoi e dal Fedaia, impraticabili per neve. Il Passo Giau sarà la nuova Cima Coppi. Una decisione che ha sollevato non poche polemiche tra gli appassionati che da mesi aspettavano con grande attesa il tappone dolomitico. Dopo la partenza da Sacile il Giro tornerà nella Marca attraversando i Comuni di Colle Umberto, Cappella Maggiore e Fregona prima di arrivare in Cansiglio. La corsa rosa ha passato il chilometro 0 alle ore 11:38 con il gruppo forte di 153 corridori. Non è partito Thomas De Gendt (del team Lotto Soudal). Grande attesa per il traguardo nella città che ospiterà nel 2026 le Olimpiadi Invernali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro d'Italia 2021: Tappone dolomitico accorciato per maltempo

TrevisoToday è in caricamento