Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Teatro Stabile del Veneto: «Nuovi spettacoli da ottobre a dicembre»

Presentata la nuova stagione di prosa da ottobre a dicembre 2020 nei teatri di Venezia, Padova e Treviso. Un segnale forte per far ripartire il teatro in sicurezza

 

Sono giorni incerti, ma finalmente si potrà tornare a teatro anche a Treviso. Nonostante la particolare situazione sanitaria e il continuo evolversi delle disposizioni ministeriali che potrebbero ridurre ulteriormente la capienza massima delle sale teatrali, il Teatro Stabile del Veneto ha presentato venerdì 9 ottobre il cartellone degli spettacoli che da ottobre a dicembre animeranno i palcoscenici dei teatri Verdi di Padova, Goldoni di Venezia e Mario Del Monaco di Treviso.

«Il teatro vive e quindi apre. Il teatro aperto è un segnale di speranza che si possa tornare al più presto a una situazione di normalità - dichiara Giampiero Beltotto, presidente Teatro Stabile del Veneto - In base alle disposizioni in arrivo con il nuovo Dpcm non sappiamo ancora di quanto potrà essere la capienza delle nostre sale. Anche se dovessero essere solo pochi posti noi apriremo lo stesso, resteremo in trincea perché siamo un teatro pubblico, quindi al servizio del territorio. Faremo il nostro dovere fino in fondo, nel rispetto dei provvedimenti del Governo, per questo ci siamo avvalsi della consulenza di uno dei maggiori virologi italiani, il professor Palú che ci ha fornito la sua consulenza per l’elaborazione di un piano di prevenzione dei contagi, così da far lavorare in tranquillità i dipendenti a contatto con il pubblico e anche tutte le maestranze che dietro le quinte fanno sì che lo spettacolo vada in scena».

Stagione di prosa ottobre-dicembre

Al centro del programma della stagione di prosa degli ultimi mesi del 2020 sono le produzioni del Teatro Stabile del Veneto: a inaugurare le stagioni del Teatro Goldoni (29 ottobre) e del Teatro Mario Del Monaco (20 novembre) è lo spettacolo Romeo e Giulietta. Una canzone d’amore, una co-produzione con lo stabile di Bolzano che sarà in scena anche a Padova (11>15 novembre), proposta dalla compagnia Babilonia Teatri. In questa originale versione del classico shakespeariano la celeberrima storia d’amore è affidata a un’inossidabile coppia, sul palco e nella vita, come Ugo Pagliai e Paola Gassman. Musica e parole si intersecano, invece, nell’evento inaugurale della stagione del Teatro Verdi (4 novembre) in cui si rinnova la collaborazione tra il Teatro Stabile del Veneto e l’Orchestra di Padova e del Veneto, che a partire da quest'anno proporrà i concerti della propria Stagione al Verdi in condizioni sonore ottimali grazie alla camera acustica donata all'OPV da Fondazione Cariparo: Ludwig Van è il titolo che, in occasione del 250esimo anniversario dalla nascita di Beethoven, porta in scena un ritratto intimo e privato, che ci svela la complessa personalità di un artista immenso. Andrà in scena in tutti e tre i teatri (dal 3 al 6 dicembre al Teatro Goldoni in prima nazionale, dal 9 al 16 dicembre al Teatro Verdi e dal 17 al 20 dicembre al Teatro Del Monaco) lo spettacolo I due gemelli veneziani di Carlo Goldoni, opera che oltre al debutto per la regia di Valter Malosti vedrà la luce anche nell’ambito dell’edizione nazionale delle opere di Goldoni edita da Marsilio. A Venezia, infine, (10>13 dicembre) Rocco Papaleo e Fausto Paravidino saranno ospiti con Peachum, uno spettacolo ispirato a personaggi e situazioni de L’opera da tre soldi di Bertolt Brecht.

Piano di prevenzione contagi

Dopo il successo della stagione estiva, le sale dei teatri tornano ad aprire al pubblico in completa sicurezza. Oltre all’applicazione delle norme previste dal Governo e dalla Regione Veneto, il Teatro Stabile del Veneto si è avvalso della consulenza di Giorgio Palù, professore emerito di microbiologia e virologia dell’Università di Padova e professore di neuroscienza all’Università di Philadelphia, per la realizzazione di piano di prevenzione dei contagi: sanificazione settimanale delle sale, test e tamponi frequenti sui dipendenti a contatto con il pubblico, distanziamento dei posti a sedere, misurazione della temperatura, oltre all’obbligo di mascherina e l’igienizzazione delle mani sono le misure adottate per rendere il rientro a teatro un’esperienza sicura.

Tre serate evento

In tre serate evento, lunedì 12 ottobre a Padova (ore 19.00), martedì 13 a Venezia (ore 18.00) e giovedì 15 a Treviso (ore 19.00) che hanno già registrato il tutto esaurito, ma che saranno trasmesse in streaming sulla pagina Facebook dei teatri Verdi, Goldoni e Del Monaco, il direttore e il presidente dello Stabile del Veneto assieme ai rappresentanti delle Amministrazioni Comunali delle tre città incontreranno il pubblico per svelare i titoli in programma per il 2020 e fornire tutte le indicazioni in merito all’acquisto dei biglietti. Sul palcoscenico del Verdi, nella veste di narratore, l’Assessore alla Cultura Andrea Colasio accompagnato dalle musiche dal vivo di Maurizio Camardi e del quartetto Zephyros, accoglierà il pubblico con Racconti, musiche e immagini della Padova Urbs Picta, mentre al Teatro Goldoni alla presentazione degli spettacoli seguiranno Letture dalle introduzioni di Carlo Gozzi per le Stagioni Teatrali con incursioni musicali e d'opera tra ‘900 e ‘700; una serata di musica è, infine, in programma per l’incontro trevigiano. Per questa prima parte di stagione non sono previsti abbonamenti, ma verranno messi in vendita i biglietti degli spettacoli presentati. Abbiamo riservato i primi dieci gironi di vendita dei biglietti agli abbonati della stagione scorsa. Tutte le informazioni saranno pubblicate sul sito www.teatrostabileveneto.it

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrevisoToday è in caricamento