rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità

Covid, Zaia: «Possibile terza dose per tutti da inizio anno»

Mercoledì 27 ottobre il presidente del Veneto è tornato a parlare dalla sede della Protezione civile di Marghera insieme all'assessore alla Sanità, Manuela Lanzarin e alla dottoressa Russo

«L'ho già detto all'inizio di questa settimana: siamo tornati a una parvenza di normalità ma il Covid c'è ancora nella nostra comunità. Mascherine e vaccini hanno cambiato il corso della storia, la nostra preoccupazione oggi è che i cittadini non abbassino troppo la guardia. Per ora siamo in una fase di tranquillità, quindi niente allarmismi, ma non possiamo sapere se il virus avrà un colpo di coda nelle prossime settimane». Luca Zaia inizia con queste parole, mercoledì 27 ottobre, il punto stampa sull'emergenza Covid dalla sede della Protezione civile di Marghera.

«L'appello che faccio a tutti i 60enni vaccinati da più di sei mesi è quello di sottoporsi alla terza dose per avere una copertura totale in vista dell'inverno - annuncia il Governatore - Penso che la dose "booster" verrà estesa a tutta la popolazione perché c'è chi se la vuole fare anche sotto i 60 anni. Ad oggi stiamo vaccinando Over 60 e "super fragili". Gli Under 60 si sono vaccinati in gran parte verso maggio, quindi entro inizio 2022 il Governo dovrà esprimersi a riguardo. La risposta immunitaria degli anziani è minore rispetto ai giovani, per questo vanno vaccinati il prima possibile. Nelle case di riposo la buona notizia è che siamo arrivati ad avere 28 ospiti positivi su un totale di 30mila. Il secondo appello che faccio ai cittadini è questo: i vaccinati non possono pensare di essere immuni al virus, hanno 6 volte in meno la possibilità di contagiarsi rispetto ad un non vaccinato e se si infettano sono quasi sempre asintomatici. Questo però non vuol dire che sono liberi di comportarsi come se il virus non esistesse. Comprendo chi è contrario alla vaccinazione - conclude il Governatore - io stesso non ho mai creduto all'obbligatorietà vaccinale, ma continuo a ribadire che è grazie ai vaccini se stiamo uscendo dalla pandemia».

Il bollettino di Azienda Zero

Nelle ultime 24 ore sono 539 i nuovi positivi a livello regionale su 83.184 tamponi fatti per un'incidenza dello 0,65%. I casi attualmente positivi in Veneto sono 9.743. 239 persone ricoverate negli ospedali del Veneto (-7 rispetto a ieri) di cui 205 persone in area non critica e 34 pazienti Covid in terapia intensiva. Tre nuovi decessi nelle ultime 24 ore. 12.403 i vaccini somministrati in Veneto nelle ultime 24 ore di cui 5238 terze dosi e 1417 prime dosi. Il Veneto ha superato le 7 milioni di dosi somministrate dall'inizio della campagna vaccinale. 84,3% di popolazione vaccinata con più di 12 anni. I 60enni vaccinati hanno raggiunto l'89,6%, i 50enni l'85,1%, i 40enni sono al 79%, i 30enni al 78,2%, i 20enni hanno raggiunto l'82,8% mentre i 12-19 sono al 68,7% di copertura.

Il video della diretta

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Zaia: «Possibile terza dose per tutti da inizio anno»

TrevisoToday è in caricamento