Montebelluna, 200 buoni spesa per aiutare le famiglie in difficoltà

Rotary Club ha consegnato 15mila euro ai Servizi sociali: saranno convertiti in 200 tessere prepagate che verranno date ai più bisognosi per l’acquisto di generi alimentari

La consegna dei buoni spesa (Credits: Rotary Montebelluna)

Duecento tessere prepagate da utilizzare per la spesa e l’acquisto di generi alimentari. E’ questo il significato racchiuso nell’assegno da 15mila euro che giovedì mattina, 26 novembre, i rappresentanti del Rotary Club di Montebelluna hanno consegnato al sindaco di Montebelluna, Elzo Severin, e all’assessore ai servizi sociali, Antonio Romeo.

Un’operazione di solidarietà frutto della contagiosa generosità che sta coinvolgendo molte realtà e persone dell’area montebellunese. L’importo di 15mila euro è stato raccolto grazie ad una prima cifra iniziale recuperata dal fondo cassa per 5mila euro, altri 5mila euro ottenuti dal distretto "Rotary 2060" di cui il Rotary Club di Montebelluna fa parte, mentre altri 5mila euro sono ottenuti dalla raccolta fondi lanciata a settembre e a cui hanno aderito soci, simpatizzanti e sostenitori. Grazie a questa somma sono state consegnate al Comune 200 card (100 del valore di 50 euro e altrettante del valore di 100 euro) da spendere presso i supermercati Cadoro e che i Servizi sociali destineranno alle famiglie montebellunesi bisognose. Le card potranno essere distribuite e utilizzate nel corso di tutto il prossimo anno. Spiega il presidente del Rotary Club di Montebelluna, Silvano Fumei, presente alla consegna assieme agli altri due promotori, Diego Zaffaina e Silvia Bordignon: «L’idea è nata durante il primo lockdown quando il problema è iniziato a venire a galla con un numero crescente di famiglie messe in difficoltà dall’emergenza sanitaria: ha iniziato ad aumentare il numero di persone costrette alla cassa integrazione e molte di queste, purtroppo, non hanno ancora incassato il dovuto. Questo sta avendo e avrà delle ripercussioni enormi sul tessuto sociale e sulla tenuta economica di queste famiglie. Per questo, accogliendo anche l’invito del Rotary di distretto, ci siamo attivati affinché un aiuto concreto e puntuale potesse arrivare alle famiglie del territorio». Rotary Club Montebelluna non è nuovo ad iniziative del genere: in primavera si era fatto promotore della donazione di una serie di tablet per gli anziani in Casa di riposo e, più di recente, ha versato 4500 euro alla Protezione civile nell’ambito della campagna di offerte lanciata dal Comune di Montebelluna per affrontare l’emergenza. Nella primavera 2021, partirà un altro service in collaborazione con i Servici sociali con un progetto di formazione volto a facilitare ll reinserimento professionale delle persone che hanno perso il lavoro.

Conclude il sindaco, Elzo Severin: «E’ davvero commovente notare come a Montebelluna i gesti solidali non abbiano perso vitalità e qualità. Nel giro di pochi giorni i Servii sociali hanno ottenuto oltre 25mila euro tra la donazione di carte dono promossa da Lions Club e quest’ultima promossa dal Rotary Club montebellunese. Se da un lato preoccupa l’aumento delle situazioni di difficoltà che ha fatto emergere nel corso dell’emergenza sanitaria casi e situazioni familiari di bisogno prima sconosciuto, rincuora sapere che esistono realtà attente al prossimo e che con tempestività e discrezione sostengono il Comune nell’affrontare le esigenze della comunità. Li ringrazio a nome di tutte le famiglie che ne beneficeranno, certo che i Servizi sociali sapranno individuare con scrupolo i destinatari più bisognosi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

  • Gennaio 1985 la nevicata del secolo: il grande freddo a Treviso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento