rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Attualità Vittorio Veneto / Viale della Vittoria, 19

Tommaso, 160 chilometri di corsa per aiutare le persone con disabilità

Tommaso Meneghin, 31 anni, correrà sabato 15 aprile: cerca compagni e partner tecnici. Tutte le offerte andranno al Piccolo Rifugio di Vittorio Veneto, Ponte della Priula e San Donà di Piave

Centosessanta chilometri di corsa solitaria, senza interruzioni, attraverso le province di Treviso, Venezia e Pordenone: una sfida con sé stessi, un'occasione per esprimere gratitudine alla vita, ma soprattutto uno strumento per raccogliere offerte per il Piccolo Rifugio di Vittorio Veneto, Ponte della Priula e San Donà di Piave e per le oltre 100 donne e uomini con disabilità che nei 3 centri vivono o trascorrono le giornate.

Sarà questa la “100 Thanks Miles” che correrà sabato 15 aprile Tommaso Meneghin, 31enne fotografo e content creator originario di Castello Roganzuolo, ma da tempo residente a Serravalle di Vittorio Veneto. Il sito dell'iniziativa è www.100tm.it, dove si possono trovare informazioni relative al tracciato, informazioni su come donare e sostenere il progetto. Il percorso della sua 100 miglia, cioè 160 km, partirà dal Piccolo Rifugio di Vittorio Veneto e toccherà Conegliano e Treviso per giungere a San Donà. Passaggio per Musile di Piave, dove è nata la fondatrice del Piccolo Rifugio, la Serva di Dio Lucia Schiavinato, e poi via Oderzo e Sacile, il ritorno a Vittorio Veneto. Si può sostenere la sua impresa con un'offerta al GoFundMe attivato da Tommaso: tutto sarà consegnato al Piccolo Rifugio e servirà a regalare attività sportiva alle persone con disabilità dei Piccoli Rifugi, con l'intervento di allenatori e specialisti per percorsi in base alle possibilità di ciascuno. Per altre forme di sostegno e supporto scrivere a tommaso.mng@gmail.com o al profilo Instagram @throwingtommy.

tommaso meneghin 2 (1)

Il commento

«Il Piccolo Rifugio - racconta Tommaso - è entrato nel mio radar attraverso l'iniziativa 'Corro con te' del Gran Raid delle Prealpi Trevigiane, che prevedere di correre la gara metaforicamente insieme ad uno degli ospiti del Piccolo Rifugio di Vittorio Veneto, portando il suo nome su un pettorale. Io avevo Cristina. Dopo la gara l'ho conosciuta di persona e le ho consegnato la medaglia che abbiamo vinto insieme al Gran Raid. Questa esperienza mi ha insegnato quanto può essere forte il potere della corsa. Mi ha insegnato quanto sia importante ricordarsi di essere grati per poter compiere un gesto così scontato, quanto da privilegiati. Con questa 100 miglia - circa 4 maratone di seguito - voglio portare l’attenzione sul tema delle disabilità, ma soprattutto raccogliere fondi per aiutare queste persone ad accedere a servizi ed esperienze migliori».

Tommaso cerca compagni e compagne di viaggio che corrano, o pedalino, al suo fianco qualche chilometro sabato 15 aprile, e partner tecnici per l’abbigliamento e l’alimentazione specialistica di cui avrà bisogno per la corsa. Della 100 miglia, e del Piccolo Rifugio, parlerà anche “Pensa Che Ti Passa” il podcast su emozioni, relazioni e fragilità dei Millennials di Tommaso e dell’amico Matteo Pizzinato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tommaso, 160 chilometri di corsa per aiutare le persone con disabilità

TrevisoToday è in caricamento