Treviso, il Comune abbatte 87 alberi malati: «Ne pianteremo molti di più»

Sono iniziati mercoledì 12 giugno i primi interventi per eliminare le piante a rischio in Città Giardino, Put, Mura e viale Casare Battisti. Già pronto il piano per le nuove piantumazioni

Città Giardino a Treviso (Foto d'archivio)

Sono 87 gli alberi da abbattere entro la fine di giugno in molte zone del centro storico di Treviso. Nelle scorse ore il Comune ha pubblicato un'ordinanza urgente dedicata proprio alla rimozione delle piante che rischiano di mettere a repentaglio l'incolumità dei trevigiani.

Da mercoledì 12 giugno in città Giardino, viale Cesare Battisti, lungo il Put, in Lungosile Mattei e a ponte San Martino, gli alberi a rischio verranno abbattuti. Si tratta di singole piante arrivate ormai a fine vita, diventate oggi un pericolo concreto per auto e passanti. Le piante più a rischio saranno tolte già in questi giorni mentre nelle prossime settimane il Comune ha programmato una serie di numerose potature. Tutti gli interventi dovrebbero concludersi entro i primi giorni di luglio. Un mese di interventi che non dovrebbero creare troppi disagi al traffico del centro. Appena saputa la notizia, molti residenti avevano già iniziato a protestare contro l'abbattimento di un numero così grande di piante ma l'assessore Sandro Zampese ha risposto subito tranquillizzando la cittadinanza. In città saranno piantati 120 nuovi alberi, uguali a quelli abbattuti tranne per i pini marittimi di viale Cesare Battisti che soffrono troppo il clima trevigiano. La piantumazione dei nuovi alberi è prevista per il mese di ottobre in un progetto verde che punta a piantare nuovi alberi dando priorità assoluta non solo all'ambiente ma anche all'incolumità dei trevigiani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

Torna su
TrevisoToday è in caricamento