menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aereo in fiamme, emergenza al "Canova": è un'esercitazione

L'occasione è stata la seconda iniziativa del ciclo "10 volte sicurezza" organizzato da UNIS&F, la società degli industriali trevigiani e pordenonesi che si occupa di servizi e formazione

TREVISO Un aereo fermo sulla pista dell'aeroporto "Canova" che all'improvviso viene avvolto dalle fiamme. Scatta il piano di emergenza e le prime a mobilitarsi sono le squadre di AerTre. In pochi secondi i vigili del fuoco raggiungono la zona e affrontano l'emergenza. C'è chi fa evacuare l'area, chi affronta le fiamme, gli addetti al primo soccorso si accertano sulle condizioni dei feriti. Il traffico aereo, in entrata e in uscita viene sospeso, l'aeroporto si ferma. Tutto questo è accaduto oggi pomeriggio davanti agli occhi di una cinquantina di responsabili della sicurezza di imprese trevigiane. L'occasione è stata la seconda iniziativa del ciclo "10 volte sicurezza" organizzato da UNIS&F, la società degli industriali trevigiani e pordenonesi che si occupa di servizi e formazione. Prima della prova sul campo i vigili del fuoco hanno spiegato a tavolino come avviene l'organizzazione e la pianificazione di una prova di emergenza all'interno di un'azienda. Il personale di AerTre ha invece affrontato il tema della gestione delle emergenze antincendio, spiegando come avviene la pianificazione e il coordinamento dentro lo scalo trevigiano. E' stata l'occasione per riflettere sulla necessità di prepararsi a un incidente estremo e di allenarsi a fronteggiarlo. Le esercitazioni pratiche sono infatti fondamentali per tenere alta l'attenzione anche quando tutto sembra tranquillo e sicuro.

"La simulazione rientra in un'attività pluriennale sul tema sicurezza che portiamo avanti con l'organizzazione di corsi specifici per la gestione delle emergenze - spiega la presidente di UNIS&F, Sabrina Carraro - Ma proponiamo anche percorsi di approfondimento per affinare le competenze e utili in contesti specifici: corsi per addetti antincendio con l'utilizzo della camera del fumo e corsi per insegnare l'uso del defibrillatore oppure focus trasversali, ad esempio sulla comunicazione, utili per essere in grado di coordinare i vari gruppi di persone in un piano di intervento complessivo". Sono 34 i corsi formativi per addetti antincendio organizzati da UNIS&F nell'ultimo biennio, hanno partecipato 265 persone in rappresentanza di 66 aziende, mentre i corsi di primo soccorso sono stati 35 per un totale di 313 partecipanti in rappresentanza di 102 imprese.

WhatsApp Image 2018-09-19 at 21.10.14-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento