menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'auto del consigliere comunale

L'auto del consigliere comunale

Auto di un consigliere comunale posteggiata nel parcheggio per i disabili

La segnalazione di un lettore a Trevisotoday: «Ritengo questo comportamento molto grave. Chi riveste un ruolo come il suo dovrebbe portare rispetto per il prossimo». Nel mirino Giancarlo Da Tos che si difende: «Ho sbagliato, non mi sono accorto delle strisce, può capitare. Chiedo scusa, pagherà la multa a favore per rifacimento delle strisce che non si vede»

Un'auto posteggiata nel parcheggio dei disabili nel cortile di palazzo Rinaldi. La foto, giunta alla nostra redazione, corredata da un breve scritto, rischia di scatenare un vespaio di polemiche. Questo il testo della lettera:

Buonasera, sono un ragazzo con una lieve disabilità  e vi segnalo che l’altro ieri mentre mi trovavo in coda presso l’Ufficio Anagrafe del Comune di Treviso ho visto passare il Consigliere Comunale e Provinciale Dai Tos alla guida della sua auto cabrio, con la cappotta abbassata. Poco dopo mi accorgevo che posteggiava l’auto nel parcheggio per disabili di Palazzo Rinaldi. Onestamente ritengo questo comportamento molto grave specie perché il Consigliere è anche presidente della Commissione Lavori Pubblici e denota nessun rispetto per le disabilità. Chi riveste un ruolo come il suo dovrebbe portare rispetto per il prossimo. Cordiali Saluti. Andrea Cappato

Che si tratti di un nome falso ci sono pochi dubbi (andi.cappato17@virgilio.it). Trapela inoltre che lo scatto risalirebbe almeno ad una settimana fa, il 17 marzo secondo alcuni, forse addirittura un mese fa per altri.

Giancarlo Da Tos si difende e chiede pubblicamente scusa: «Ho sbagliato, non mi sono accorto delle strisce e del cartello, può capitare. Chiedo scusa, pagherò la multa a favore del rifacimento delle strisce che non si vedono. Io spero di incontrare questa persona e di chiedergli personalmente scusa. Nella mia vita faccio volontariato e quindi gli darei volentieri una mano».

Per ora il sindaco di Treviso, Mario Conte, ha evitato di commentare l'episodio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento