rotate-mobile
Attualità Sant'Antonino / Via dell'Ospedale, 1

Avis: «A Treviso i giovani donano più della media italiana ma servono donatori di plasma»

Al via la seconda edizione di Superdonatori, campagna social dedicata agli Under 30, firmata da Pupetti Tutti Matti. L'anno scorso raggiunti 135mila giovani nella Marca: «In media fissato un appuntamento al giorno per le visite di idoneità»

Avis Treviso torna a scommettere sui giovani tra i 18 e 30 anni con la seconda edizione della campagna di sensibilizzazione “Superdonatori” che ha l’obiettivo di avvicinare ragazzi e ragazze alla conoscenza dell’associazione, invitandoli a diventare protagonisti del dono di sangue e plasma.

Superdonatori

Tre i nuovi personaggi cartoon ideati dall’illustratore Pupetti Tutti Matti, protagonisti di altrettanti video social, chiamati a sfatare alcuni tra i principali motivi che allontanano i giovani dal dono. I primi due messaggi sono già stati svelati e hanno per protagonisti i personaggi Fannullone e Piagnucolone. A giugno sarà svelato anche il terzo e ultimo personaggio ideato da Pupetti Tutti Matti, pronto a essere condiviso su Instagram e TikTok da qui al mese di dicembre. Tra le tematiche al centro dei video social ci sono la pigrizia dei giovani nel non voler informarsi e andare a donare il sangue e la paura degli aghi che può essere però aggirata dedicandosi ad azioni di volontariato. Tematiche che sono emerse grazie a una ricerca condotta l’anno scorso da Avis Treviso, che ha coinvolto quasi 4mila residenti in Provincia di Treviso (donatori, ex donatori e non donatori), focalizzandosi in particolare sui giovani, per indagare le motivazioni che li avvicinano o li allontanano dalla donazione. Le risposte raccolte hanno messo in luce l’esigenza di saperne di più riguardo l’atto del donare. Sulla base degli input ricevuti, è nata la seconda edizione di Superdonatori elaborata dall’agenzia Consilia.

Superdonatori2024_Smartphone

I numeri

Come spiegato da Sara Folegotto, digital strategist di Consilia, il primo video della nuova campagna Superdonatori, diffuso lo scorso 9 maggio, ha ottenuto oltre 400mila visualizzazioni, raggiungendo 200mila persone in tutta Italia e 100mila giovani solo a Treviso. Un giovane al giorno sta rispondendo sì alla chiamata digitale, prenotando la visita di idoneità, un’opzione possibile cliccando direttamente sui video proposti che indirizzano gli interessati a un breve form online che li metterà in contatto con Avis Provinciale Treviso; a stretto giro riceveranno una telefonata dalla segreteria per prenotare un appuntamento dedicato alla verifica di idoneità alla donazione.

Stefano Pontello Sara Folegotto campagna Superdonatori 2024

Il commento

Stefano Pontello, presidente di Avis Treviso, conclude: «Dopo il successo della prima edizione siamo entusiasti di proseguire il percorso di promozione del dono dedicato ai giovani. Alla base della campagna, il concetto che ogni giovane può essere “Superdonatore” nella quotidianità. Attraverso le sue scelte può fare del bene alla comunità. Avis Treviso conta 32.407 soci e ha registrato nel 2023 una raccolta complessiva di 45.986 sacche con un incremento del 1,05% rispetto all’anno precedente, pari a 480 donazioni in più (l’aumento maggiore, pari al 4,99% pari a 378 unità riguarda il plasma). Nel dettaglio, delle 45.986 unità totali: 36.852 sono le sacche di sangue intero, 7.947 di plasma e 1.187 di piastrine. I nuovi donatori sono 2.291 (294 in più se comparato al dato del 2022). La richiesta di plasma è però in aumento costante - conclude Pontello - per questo c'è ancora molto lavoro da fare a Treviso sul fronte delle donazioni di plasma».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avis: «A Treviso i giovani donano più della media italiana ma servono donatori di plasma»

TrevisoToday è in caricamento