rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Attualità Centro / Piazza dei Signori

Treviso, bandiera a lutto sulla Torre civica: «Solidarietà alle donne afghane»

Il sindaco Mario Conte e la presidenza del Consiglio comunale hanno issato a mezz'asta la bandiera di Piazza dei Signori in segno di vicinanza a tutte le donne oppresse dal ritorno dei talebani

Bandiera di Treviso a mezz'asta per dimostrare solidarietà alle donne afghane, minacciate nei diritti e nella libertà dall’oppressione talebana. Su iniziativa del sindaco Mario Conte e della presidenza del Consiglio Comunale, martedì 17 agosto la bandiera di Treviso sulla torre civica è stata issata a lutto.

Un gesto che vuole comunicare la vicinanza della comunità trevigiana alla popolazione afghana e in particolare alle donne che, con il ritorno dei talebani, vedono annullate le proprie conquiste sociali e la libertà. «La bandiera a mezz’asta è un segnale forte ma che deve unire tutti noi nella condanna alla mortificazione e all’annullamento dei diritti delle donne - spiega il sindaco Mario Conte - Le cittadine afghane rischiano di pagare a caro prezzo il ritorno al potere dei talebani e di vedere compromesso il processo di emancipazione sociale iniziato negli ultimi 20 anni. Con questo gesto Treviso dice “no” alla violenza, ai soprusi e alla sottomissione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treviso, bandiera a lutto sulla Torre civica: «Solidarietà alle donne afghane»

TrevisoToday è in caricamento