rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità

La Cgil di Treviso celebra i primi 110 anni: fitto calendario di eventi

Oltre un secolo di storia sindacale fatta di battaglie, di rivendicazioni, di resistenza e di rappresentanza, di progresso e di confronto con le realtà aziendali e le istituzioni locali

«Mai come in questo ultimo anno, la capacità della Camera del Lavoro ci ha permesso di continuare a stare al fianco dei lavoratori e delle lavoratrici, in tutti i luoghi di lavoro, e di a garantire un servizio puntuale e competente, inventando il modo di essere vicini, con i fatti, agli iscritti e in generale ai trevigiani che a noi si sono rivolti, dando risposte e risolvendo problematiche. Mai come in questo ultimo anno il sedimentarsi di 110 anni di tutela e di rappresentanza delle istanze dei lavoratori e dei più deboli si è reso palese e ha dato il suo frutto. 110 anni di competenze e di valori tramandati di mano in mano, di parola in parola, da una generazione all’altra di sindacalisti che non si sono risparmiati, che hanno saputo interpretare la società fino a fare della Camera del Lavoro di Treviso il primo sindacato a livello provinciale»: ha affermato il Segretario Generale della CGIL di Treviso Mauro Visentin.

Con la presentazione del logo dedicato e la diretta social del 5 febbraio, si aprono ufficialmente le celebrazioni per i primi 110 della Camera del Lavoro di Treviso. Il 5 febbraio 1911 le porte della sala di Palazzo Milani, in via Canova, messa a disposizione dal Comune e sovvenzionata dallo stesso con 2.500 lire, si aprono infatti ai cittadini. Oltre un secolo di storia sindacale fatta di battaglie, di rivendicazioni, di resistenza e di rappresentanza, di progresso e di confronto con le realtà aziendali e le istituzioni locali. Per festeggiare questo importante traguardo, la CGIL trevigiana ha messo a punto un fitto calendario di appuntamenti, virtuali e in presenza, nel rispetto delle disposizioni in materia di gestione dell’emergenza covid-19, che si svilupperà lungo tutto il corso del 2021. Realizzato in collaborazione con ISTRESCO, Istituto per la storia della Resistenza e della Società Contemporanea della Marca trevigiana, il programma è patrocinato da Regione del Veneto, Provincia di Treviso e Comune di Treviso.

Il primo incontro, trasmesso in diretta Facebook e Youtube dall’auditorium di via Dandolo il 5 febbraio, dopo l'apertura affidata al Segretario generale della CGIL trevigiana, Mauro Visentin, e i saluti del Sindaco della Città di Treviso, Mario Conte, prevede gli interventi del Segretario Nazionale CGIL Maurizio Landini, di quello Generale del Veneto Christian Ferrari, in dialogo con il politologo Paolo Feltrin, docente dell’Università di Trieste, e un racconto sulla storia della CGIL trevigiana, a cura di Livio Vanzetto e Alessandro Casellato dell'ISTRESCO.

Gli appuntamenti proseguono il 5 marzo, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, con una diretta tardo pomeridiana tutta al femminile, alla quale prenderà parte Serena Dandini per presentare il suo ultimo libro “La vasca del Führer”, dedicato alla vita straordinaria e fuori dagli schemi della modella, artista e fotoreporter Lee Miller. Intervistata dalla giornalista Valentina Calzavara, la scrittrice, presentatrice e conduttrice televisiva dividerà il "palco" con Sara Pasqualin ed Elena Elena Di Gregorio, rispettivamente Segretaria Provinciale CGIL Treviso e Segretaria Generale SPI CGIL Veneto.

Terzo evento, il 15 aprile con una serata dal doppio programma: l’intervento dello storico Alessandro Barbero sul tema “Capitale e Lavoro” e la presentazione del fumetto realizzato dal trevigiano Paolo Gallina sulla storia dell’organizzazione sindacale trevigiana, con l’esposizione delle tavole originali. Oltre a Nicola Atalmi, Segretario provinciale CGIL Treviso, in dialogo con Barbero, la giornalista Silvia Madiotto.

Il 13 luglio in Prato della Fiera a Treviso andrà invece in scena la rievocazione storica “Squadrismo, l’assalto a Treviso” ad opera della compagnia teatrale Matàz Teatro, affiancata dal percorso storico-musicale “Oltre il ponte” della cantautrice Erica Boschiero. L’11 settembre appuntamento in piazza Borsa con le categorie dei lavoratori e dei pensionati e con i servizi della CGIL che saranno a disposizione dei cittadini con stand e gazebi informativi.

Il 1° ottobre, nell’ambito del progetto Storia e Memoria dello SPI CGIL di Treviso e della Settimana degli Archivi Storici, verrà inaugurato il nuovo murales dell’illustratore e fumettista Claudio Bandoli che abbellirà l’esterno dell’auditorium di via Dandolo, dialogando idealmente con quello dipinto sulla biblioteca. Agli interventi di apertura di Vigilio Biscaro, Segretario Generale SPI CGIL Treviso, e di Francesca Gallo, Presidente ISTRESCO, seguirà la presentazione dell’Archivio Maria Marconi da parte dell'archivista Francesca Poggetti.

Chiuderà il programma delle celebrazioni l’incontro “Guardando al futuro” del 12 novembre, una riflessione con gli interventi di funzionari e delegati che interverranno dalle sedi CGIL della provincia per discutere dei cambiamenti del sistema produttivo e del mercato del lavoro, del sistema socio-sanitario e della tutela della salute, nell’ottica della contrattazione aziendale, territoriale e sociale. A moderare la tavola rotonda il giornalista Mattia Zanardo.

Un programma sviluppato durante tutto il corso del 2021, per celebrare i primi 110 anni della Camera del Lavoro e, guardando al presente e al futuro, e affermare l'impegno al fianco dei lavoratori, dei pensionati e dei cittadini, per continuare a interpretare i mutamenti della società e dare risposata alle esigenze emergenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cgil di Treviso celebra i primi 110 anni: fitto calendario di eventi

TrevisoToday è in caricamento