rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Attualità

Vendrame riconfermato al vertice della CGIL trevigiana

Il segretario generale della Camera del Lavoro di Treviso riconfermato dall’assemblea: «Non c’è ripresa senza redistribuzione del valore. Salari, tempi di lavoro, stabilità»

Classe 1980, dal 2012 leader della CGIL trevigiana, Giacomo Vendrame è stato riconfermato oggi, venerdì 19 ottobre, alla guida della Camera del Lavoro di Treviso, con 68 voti favorevoli, 4 contrari e 1 scheda bianca. L’elezione si è svolta a conclusione delle due giornate del VI Congresso provinciale che hanno avuto luogo al Bhr Hotel di Quinto di Treviso alla presenza del segretario nazionale CGIL Maurizio Landini.

Vendrame-Landini-2

In questi anni di crisi e post crisi la Camera del Lavoro di Treviso ha registrato un incremento di iscritti diventando la prima in Veneto con oltre 77mila tessere nel 2018. «Un risultato - sottolinea Giacomo Vendrame, riconfermato leader della CGIL trevigiana - frutto del lavoro di squadra tra le categorie dei lavoratori e dei pensionati e con il sistema servizi, della capacità di stare sul territorio, con i lavoratori e le lavoratrici, nei luoghi di lavoro, di dialogare con le istituzioni locali e con i portatori di interesse della Marca. Anni nei quali si è lottato, a tutti i livelli, per conservare più posti di lavoro possibile e invertire la rotta, senza lasciare indietro nessuno. Oggi - conclude Vendrame - respiriamo un’aria di ripresa che ci fa ben sperare. Ma non c’è vero rilancio se non c’è una redistribuzione del valore creato, sia in termine di salari sia di tempi di lavoro, e in particolare di stabilità dei rapporti di lavoro». Vendrame resterà in carica fino al 2020, al raggiungimento del tetto massimo di mandato, fissato a otto anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendrame riconfermato al vertice della CGIL trevigiana

TrevisoToday è in caricamento