Attualità

Il Comune di Treviso concede la Cittadinanza Onoraria all'Associazione Nazionale Alpini

In una sola settimana di Adunta, gli Alpini hanno eseguito lavori in ventitré scuole trevigiane, sistemato orti, giardini e fontane, pulito e consolidato il Ponte dell’Università e le Mura

TREVISO Con voto unanime, il Consiglio Comunale di Treviso ha deliberato nella seduta del 29 marzo 2018 di conferire all'Associazione Nazionale Alpini la Cittadinanza Onoraria del Comune di Treviso. La Cittadinanza Onoraria è una civica benemerenza che il Sindaco di Treviso assegna per la pubblica estimazione e su proposta del Consiglio Comunale o dei cittadini a coloro che “con iniziative di carattere sociale, assistenziale e filantropico, con particolare collaborazione alle attività della pubblica amministrazione, con atti di coraggio e di abnegazione civica, abbiano in qualsiasi modo giovato a Treviso, rendendone più alto il prestigio attraverso la loro personale virtù, sia servendone con disinteressata dedizione le singole istituzioni”. In occasione della 90^ Adunata Nazionale – Adunata del Piave – del maggio 2017, oltre 500.000 Alpini hanno portato a Treviso e tra i trevigiani i loro valori di fratellanza, appartenenza alla bandiera e alla Patria, solidarietà e condivisione, recando prestigio all'intera Città.

«Oggi per me è un giorno davvero speciale: tra i più importanti sia da alpino che da Sindaco – dichiara il Sindaco di Treviso Giovanni Manildo - Anche in ragione delle enormi emozioni di quei giorni indimenticabili, la Città assegna la Cittadinanza Onoraria agli Alpini perché riconosce loro di aver trasmesso i valori assoluti del Servizio e della Fratellanza. In una sola settimana, gli Alpini hanno eseguito lavori in ventitré scuole trevigiane, sistemato orti, giardini e fontane, pulito e consolidato il Ponte dell’Università e le Mura cittadine. Hanno offerto aiuto ed assistenza a chiunque ne avesse bisogno. Pur in un clima di costante festa cittadina, non hanno mai mancato di dare l'esempio, dimostrandosi sempre solidali e grati con tutti i trevigiani. E non hanno certo smesso di servire Treviso ad Adunata conclusa: per la Città ci sono stati sempre, quest'anno i volontari degli Alpini hanno prestato servizio alla Protezione Civile, ci hanno aiutato con l'inaugurazione della nuova Brat, sono stati preziosi addirittura nella gestione dei Musei Civici. Oggi più che mai sono orgoglioso di essere alpino e cittadino trevigiano».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Treviso concede la Cittadinanza Onoraria all'Associazione Nazionale Alpini

TrevisoToday è in caricamento