rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Attualità San Lazzaro / Strada del Mozzato

Dosi di cocaina nascoste nelle manopole della bici, pusher-ciclista arrestato

Il blitz della polizia locale di Treviso è avvenuto nel primo pomeriggio di venerdì scorso, 30 aprile, tra via Terraglio e Strada del Mozzato. In cella un nigeriano di 40 anni che ha tentato di dileguarsi in sella al suo mezzo. Decisive le segnalazioni di alcuni residenti della zona

Nuovo arresto per spaccio di stupefacenti da parte del Nucleo di Polizia giudiziaria della Polizia Locale di Treviso. A finire in carcere a Santa Bona un 40enne di nazionalità nigeriana, sorpreso dagli agenti in borghese del Comando a cedere una dose di cocaina ad un 38enne residente a Treviso.

La cattura dello spacciatore è avvenuta nel primo pomeriggio di venerdì scorso, 30 aprile, tra via Terraglio e Strada del Mozzato: una pattuglia in borghese della Polizia Locale stava controllando la zona dove, anche da parte dei residenti, era stata segnalata la presenza di movimenti sospetti. La cessione da parte del nigeriano è avvenuta sotto gli occhi degli agenti: il soggetto, capendo di essere stato scoperto, ha cercato di far perdere le tracce in sella alla sua bici, senza peraltro riuscirvi visto l’intervento di una pattuglia che lo ha subito immobilizzato. L’acquirente, anch’esso fermato, ha confermato lo scambio.

«Lo spacciatore è stato subito dichiarato in arresto e trasferito in Comando dove è stato accertato come lo stesso avesse altri precedenti penali con una condanna per spaccio ed una denuncia per contraffazione di un permesso di soggiorno», afferma il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo. «Durante la perquisizione, anche grazie al cane antidroga Luke, sono state ritrovate altre 12 dosi di cocaina pronte allo smercio, nascoste dentro le manopole della bicicletta».

Per la Polizia Locale di Treviso si tratta del secondo arresto per stupefacenti nel giro di un mese sempre in zona Terraglio: «I servizi di contrasto allo spaccio di stupefacenti sono quotidiani anche con l’ausilio dell’unità cinofila impiegata ogni giorno nel controllo di parchi e giardini. Solo nell’ultimo mese Luke ha scovato nascosti dentro le siepi 16 grammi di stupefacente di vario genere».

I servizi di prevenzione e repressione contro lo spaccio di stupefacenti saranno ulteriormente potenziato grazie anche allo stanziamento da parte del Ministero degli Interni di mille ore di straordinario da utilizzarsi da parte del Comando di Polizia Locale di Treviso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dosi di cocaina nascoste nelle manopole della bici, pusher-ciclista arrestato

TrevisoToday è in caricamento