Ca' Foncello, continua l'onda di solidarietà per chi è in prima linea

Più di 15 Associazioni di Pallavolo della Marca si sono mosse, ad esempio, per raccogliere fondi, mentre dal Comune di Casier è partita una raccolta per l'acquisto di alcuni smartphone per i pazienti ricoverati

I professionisti delle malattie infettive del Ca' Foncello di Treviso

In questi giorni così difficili la nostra azienda Ulss2 Marca trevigiana e i nostri ospedali stanno assistendo ad una vera e propria gara di solidarietà e una trasmissione di affetto nei confronti di tutto il personale sanitario che tanto sta facendo e che tutti riconoscono come un valore della comunità. Anche nel week end si sono susseguite le iniziative più diverse, piccole e grandi, di solidarietà. Più di 15 Associazioni di Pallavolo della Marca si sono mosse, ad esempio, per raccogliere fondi, mentre dal Comune di Casier è partita una raccolta per l'acquisto di alcuni smartphone per i pazienti ricoverati. Hausbrandt Zanetti consegnerà alla volta di domani 20 macchine del caffè per i presidi di Treviso, Conegliano e Montebelluna, con più di 16 mila cialde. Intanto, la ditta Duelle sta pensando alla creazione di un shop on line dove mettere in vendita magliette e tazzine con l'hashtag #andratuttobene. L'Associazione TRQL Onlus di Oderzo ha versato € 15000,00, mentre è di € 25.000,00 la donazione da parte di Centro Marca Banca che ha attivato una raccolta benefica dedicata. Ma sono molti anche i cittadini e amici che singolarmente o in gruppo si stanno attivando come il Leo Club di Treviso o l'Associazione Aperishow per delle raccolta fondi nelle piattaforme online. Allo stesso modo le aziende del territorio si stanno attivando per lo stesso obiettivo: la Life Home Integration, la Termoplast Nord e la Sanitaria Cinel di Paese. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«A tutti va il nostro più grande ringraziamento – sottolinea con forza Francesco Benazzi, direttore generale dell’Ulss 2 Marca trevigiana -  la nostra comunità si conferma ancora una volta per avere un cuore grande. Grazie anche per i vostri attestati di affetto nei confronti del nostro personale sanitario come valore di tutti e per tutti. Cercheremo di non dimenticare nessuno e di tenere aggiornata questa lista del cuore». Si ricorda che la Regione Veneto ha aperto un conto corrente dedicato con le seguenti coordinate: IBAN IT 71 V 02008 02017 000105889030. Causale: Sostegno Emergenza Coronavirus, intestato a Regione del Veneto.

IL SITO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento