Domenica, 16 Maggio 2021
Attualità

San Camillo diventa covid-free, entro il 10 maggio vaccinati gli over 70

Cresce la pressione sul pronto soccorso del Ca' Foncello. Mercoledì in arrivo 31mila dosi Pfizer, lunedì si testa il vax point della Dogana con i primi 500 convocati. Tra gli over 80 adesione al vaccino del 97%, sono 916 gli anziani che hanno scelto di non inoculare il siero

Il direttore Generale, Francesco Benazzi

Il Covid-19 continua ad allentare la sua morsa: ieri, giovedì 22 aprile, sono state appena 76 le persone risultate positive tra le 1854 sottoposte al tampone. Restano trenta i ricoverati in terapia intensiva ma ben 15 posti (8 a Treviso, 4 a Montebelluna e 3 a Vittorio Veneto) si sono liberati. Il calo di contagi e di ricoveri permetterà all'Ulss 2 di mettere in campo una riorganizzazione che prevede di rendere, da lunedì prossimo, il San Camillo covid-free, così come l'ospedale di Montebelluna mentre quello di Oderzo è già da qualche settimana in questa condizione. I pazienti Covid del San Valentino saranno dirottati su Vittorio Veneto che resterà per ora il principale covid-hospital della Marca oltre a quello del capoluogo.

Con il venire meno delle restrizioni è aumentata notevolmente nelle ultime settimane la pressione sul pronto soccorso del Ca' Foncello. Per questo motivo i 36 posti letto del San Camillo fungeranno in questa prima fase da eventuale valvola di sfogo per i ricoveri ordinari non Covid. Altro segno di un lento ritorno alla normalità è la ripresa delle visite specialistiche: sono 9.850 quelle pianificate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda i vaccini sono in arrivo nei prossimi giorni ben 31mila dosi di Pfizer e forse 7mila di Astrazeneca. Tra oggi, 23 aprile, e domenica 25 aprile è possibile per i 5800 trevigiani della fascia 70-79 anni potersi vaccinare ma l'adesione è stata piuttosto tiepida: sui 690 posti disponibili sono 400 sono stati occupati nella giornata di sabato e circa 200 domenica. L'auspicio è che questo numero possa aumentare ulteriormente.

Lunedì intanto sarà varato il Vax point della Dogana, con le prime 500 persone convocate per testare la macchina organizzativa del presidio. L'auspicio è quello di giungere, entro il 10 maggio, alla vaccinazione di tutti gli over 70 trevigiani, o almeno di chi lo desidera tra essi. C'è infatti, tra gli over 80 un gruppo di "irriducibili" (in questa fascia è del 97% la percentuale di vaccinati) che hanno scelto di non inocularsi il siero: sono in tutto 916.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Camillo diventa covid-free, entro il 10 maggio vaccinati gli over 70

TrevisoToday è in caricamento