Coronavirus, la Polisportiva Santa Bona offrirà corsi con maestri di lotta e pesistica

La visita del direttore generale dell'Ulss 2, Francesco Benazzi, al Covid hospital del Ca' Foncello di Treviso per ringraziare medici, infermieri e oss

Il Covid hospital di Treviso

«E’ giusto stare vicini anche fisicamente a chi ogni giorno combatte per la salute della nostra gente». Francesco Benazzi, direttore generale dell’Ulss 2 Marca generale stamane ha visitato alcuni reparti covid del Ca’ Foncello per salutare personalmente medici, infermieri e oss e consegnare degli Ipad regalati all’azienda da Massimiliano Csermely, Presidente del Rotaract Club di Treviso. «Penso da parte mia sia opportuno frequentare i reparti per avere il polso della situazione in tempo reale e per esprimere la mia vicinanza e gratitudine al personale, ma anche per intervenire dove si possa ancora migliorare -aggiunge Benazzi- Nel caso specifico abbiamo messo a disposizione questi ipad dei reparti di Malattie infettive 1, Malattie infettive 2, Pneumologia, Udie reparto a gestione infermieristica,  Medicina d'urgenza e Riabilitazione. Colgo l’occasione per ringraziare i donatori che ogni giorno non mancano di dimostrarci il loro aiuto anche con piccoli gesti che oggi per tutti noi vogliono dire molto».

PHOTO-2020-03-30-13-31-54(1)-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Continua a diventare sempre più lunga la lista del cuore con continue donazioni da parte di piccole e grandi imprese. Un grazie ad una pizzeria di Conegliano che “offrirà la pizza” ai circa 80 operatori in servizio a Conegliano. Pizze donate al Ca’ Foncello anche da una pizzeria di Monigo, come da una pizzeria da asporto di Maserada e da una di Santa Bona. Nella lista del cuore c’è chi si prenota anche per il dopo emergenza. La polisportiva Santa Bona, Infatti, destina agli operatori sanitari e ai volontari della protezione civile delle lezioni gratuite con maestri di lotta e istruttori di pesistica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Laurea in Medicina a Treviso: Governo impugna la legge del Veneto

  • Vasto incendio da "Vaka Mora": a fuoco 500 balle di fieno

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

  • Apre a Oderzo il Würth Store, negozio con oltre 5 mila prodotti professionali

  • Ricerche sui terremoti, trevigiano premiato dall’ETH di Zurigo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento