Attualità Borgo Mestre / Via Domenico Capretta

La maestra "negazionista" torna a scuola: genitori in rivolta

Tensione in mattinata alla primaria "Giovanni XXIII" di Treviso. Sabrina Pattarello, già sottoposta a procedimento disciplinare, non doveva lavorare ma è bastato il suo arrivo a seminare il caos

La scuola Giovanni XXIII

Il suo arrivo presso la scuola in cui fino a poche settimane fa insegnava, la "Giovanni XXIII" di Treviso, non è affatto passato inosservato e i genitori, temendo fosse li per insegnare, hanno formalmente protestato, qualcuno arrivando addirittura a ritirare i figli, riportandoli a casa. Altri hanno contattato i giornalisti per segnalare quanto stava accadendo. La "maestra negazionista", Sabrina Pattarello, nella mattinata di oggi, lunedì 11 gennaio, è tornata a scuola. Nei suoi confronti, qualche giorno fa, era già scattato un provvedimento disciplinare per aver invitato gli alunni a togliersi la mascherina in classe, negando loro la pericolosità del Covid-19. A fine gennaio il suo rapporto professionale con la scuola dovrebbe definitivamente interrompersi. A riportare la notizia è stata l'edizione delle 19.30 di lunedì 11 gennaio di Antenna Tre.

Pattarello è comparsa recentemente in un servizio andato in onda su La 7, in particolare durante la trasmissione "Piazza pulita", mentre partecipa ad una manifestazione di negazionisti del Covid che si è tenuta a Padova.

sabrina pattarello-2-2-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La maestra "negazionista" torna a scuola: genitori in rivolta

TrevisoToday è in caricamento