rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Attualità

E' boom di tamponi, lunedì 4.184. Doppio ingresso dedicato all'Hub ex Maber

Da venerdì scorso, con l'avvento del green pass, aumento del +12% dei test nella Marca. Si avvicina la soglia dell'immunità di gregge. Sono soltanto due le persone ricoverate in terapia intensiva da cui è stato dimesso un 40enne che era ricoverato a Castelfranco. Terza dose per gli over 60, a disposizione i primi 15mila posti per chi si è vaccinato da più di sei mesi

L'avvento del green pass ha subito prodotto il prevedibile effetto di un aumento vertiginoso del numero di tamponi eseguite nella Marca negli Hub dedicati: ieri sono stati 4.184 quelli eseguiti, con 52 positivi riscontrati (lo 0,44% e tra questi ben 2.484 sono paganti). In vista di questo boom di tamponi (+12 da venerdì scorso rispetto all'attività ordinaria) l'Ulss ha predisposto all'Hub dell'ex Maber un doppio ingresso per chi deve sottoporsi ai test ed un accesso dedicato per chi deve sottoporsi alla vaccinazione. Nei giorni un disfunzionamento della piattaforma informatica del ministero della Salute non aveva permesso a chi si era sottoposto al tampone rapido a pagamento di ottenere il pass e l'azienda anche in questo caso è corsa ai ripari attivando alcuni numeri di telefono dedicati, distribuendo all'interno dell'Hub un volantino apposito. Il fine è quello di evitare code.

volantino-2

Mentre si avvicina la soglia dell'immunità di gregge (al 31/10, tenendo conto dei prenotati, si giungerà a quota 84,5%) sono ora solamente due le persone ricoverate in terapia intensiva. Ha lasciato la rianimazione per essere trasferito nel reparto di pneumologia il 40enne che era stato ricoverato alcune settimane fa. Attualmente sono 39 le persone ricoverate nella Marca, tra cui tre che sono stati ricoverati tra sabato e lunedì, tutti ricoverati nel reparto di medicina dell'ospedale di Vittorio Veneto. L'incidenza è per ora pari a 35 positivi ogni 100mila, tre quarti dei quali di nazionalità italiana. Due le vittime registrate ieri: si tratta di una donna 88 anni, non vaccinata, e un 94enne, ricoverati a Conegliano e Vittorio Veneto.

Tornando al fronte vaccinazione è stata aperta l'agenda on line per prenotare la terza dose disponibile per 15mila over 60 che sono stati sottoposti alla seconda dose sei mesi fa. Per tutti è prevista l'inoculazione del vaccino Pfizer.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' boom di tamponi, lunedì 4.184. Doppio ingresso dedicato all'Hub ex Maber

TrevisoToday è in caricamento